“Norme meno vincolanti e intervenire su flessibilità in entrata” | T-Mag | il magazine di Tecnè

“Norme meno vincolanti e intervenire su flessibilità in entrata”

“La vera esigenza è quella di risolvere i problemi delle persone”. A dirlo è il viceministro del Lavoro, Michel Martone, intervistato da T-MagTV a margine dell’XI convegno Marco Biagi. “Non bisogna chiudersi nel dibattito ‘riforma Fornero sì, riforma Fornero no’, così come era sbagliato all’epoca della legge Biagi. È importante invece andare avanti – aggiunge Martone – perché si può fare sempre meglio. Credo che sia molto importante intervenire di nuovo sulla flessibilità in entrata. Quindi si tratta di aspettare gli esiti del monitoraggio e intervenire dove si renderà necessario per dare risposte ai giovani”.
La riforma del mercato del lavoro, sostiene invece il direttore del Centro Studi Marco Biagi, Michele Tiraboschi, “dovrebbe semplicemente dare più spazio alla contrattazione collettiva”. E, inoltre, “ricordare che è importante reprimere frodi e abusi”, ma non per questo “vietare tutto” perché ci sono aziende che non rispettano le regole.

“Il numero complessivo dei contratti di lavoro è diminuito”, osserva Emmanuele Massagli, presidente di Adapt (Associazione per gli Studi Internazionali e Comparati sul Diritto del lavoro e sulle Relazioni Industriali). “A mio parere – aggiunge Massagli – la parte peggiore della riforma è quella sulla cosiddetta flessibilità in entrata, cioè le tipologie contrattuali. Sulla base dell’insegnamento di Marco Biagi e dello Statuto dei Lavori, la soluzione potrebbe essere quella di fare norme meno vincolanti e lasciare più spazio alla contrattazione collettiva”.

Interviste di Fabio Germani. Riprese e montaggio di Matteo Bifarini.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, rinviato il viaggio a Pechino del segretario di Stato Blinken

Il viaggio a Pechino del segretario di Stato statunitense, Antony Blinken, è stato posticipato. Lo riporta l’agenzia Bloomberg, sottolineando che il rinvio è stato deciso…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Michel: «L’Ucraina è l’Europa e l’Europa è Ucraina»

«L’Ucraina è l’Europa e l’Europa è l’Ucraina. Non siamo intimiditi dal Cremlino e non lo saremo». Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, intervenendo…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «L’Ue sosterrà il nostro piano di pace»

«Nel corso dei nostri negoziati oggi abbiamo discusso l’attuazione del nostro piano di pace, che l’Ue sosterrà, perché è l’unico progetto comprensivo per recuperare l’architettura…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Donbass non ancora protetto, operazione speciale continua»

«Il Donbass non è ancora completamente protetto, quindi l’operazione militare speciale continua». A ribadirlo è stato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, secondo quanto riferito…

3 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia