Pubblica amministrazione, Monti: “Non si può pagare tutto subito” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pubblica amministrazione, Monti: “Non si può pagare tutto subito”

Sui pagamenti dei debiti della Pubblica amministrazione, l’esecutivo Monti ha “ritenuto di anticipare i tempi” rispetto al prossimo Def e ha messo “subito in cantiere un intervento per risolvere in modo radicale le questioni del pagamento alle imprese e del cofinanziamento degli investimenti”. A dirlo è stato il premier Mario Monti, intervenendo in Senato. Il presidente del Consiglio ha però avvertito che l’intervento di 40 miliardi di euro nel biennio 2013-2014 consentirà di aggredire lo stock del debito, ma non a risolvere definitivamente il problema: c’è chi chiede al governo, ha detto Monti, di “pagare tutto e subito. A noi piacerebbe ma la posizione della Ue non è un via libera illimitato” visto che deve essere rispettata la soglia del 3% nel rapporto deficit/Pil nel 2013.

 

Scrivi una replica

News

Super Green Pass, Costa: «Inizia una nuova fase nel Paese»

«Da oggi inizia una nuova fase nel Paese». Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa intervenendo come ospite a SkyTg24, nel giorno dell’entrata in vigore…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, Aung San Suu Kyi condannata a due anni

Alla fine la giunta militare birmana ha ridotto da quattro a due anni la pena inflitta al Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi,…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

India-Russia, Modi: «Accordi per cooperazione nella difesa»

«Gli accordi conclusi oggi in vari campi ci aiuteranno a espandere la nostra cooperazione nella difesa, che si sta rafforzando attraverso lo sviluppo e la…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pechino 2022, Cina: «Contromisure a boicottaggio Usa»

Se gli Stati Uniti «insistono per andare per la propria strada con il cosiddetto “boicottaggio diplomatico”» delle Olimpiadi invernali di Pechino, la Cina «adotterà sicuramente…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia