Siria, l’Onu evacuerà metà del suo staff presente nel Paese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria, l’Onu evacuerà metà del suo staff presente nel Paese

L’Onu ha annunciato che metà del suo staff straniero presente in Siria verrà evacuato dal Paese. A renderlo noto sono state alcune fonti diplomatiche del Palazzo di Vetro, spiegando che il provvedimento coinvolgerà circa un centinaio di dipendenti.
La decisione, ha inoltre spiegato l’Onu, è legata ai crescenti rischi per la sicurezza dovuti all’intensificazione dei combattimenti.
Nell’ambito di questo ridimensionamento, verrà chiuso l’ufficio a Damasco dell’inviato delle Nazioni Unite, Lakhdar Brahimi, il cui staff sarà trasferito al Cairo o in Libano.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello globale i contagi hanno superato i 261,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 261.664.156. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

29 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Giappone richiude le frontiere agli stranieri

Il Giappone chiuderà, di nuovo, i suoi confini a tutti i visitatori stranieri, con lo scopo di contrastare la variante Omicron del Covid-19. Ad annunciarlo…

29 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nucleare, Teheran: «Usa rimuovano le sanzioni»

«Se gli Usa vengono a Vienna per i colloqui sul nucleare con l’obiettivo di rimuovere le sanzioni potranno cogliere l’opportunità di tornare all’accordo». Lo ha…

29 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Green pass, in Svizzera vince il sì al referendum

Con il 63% dei voti a favore, la Svizzera ha detto sì al Green pass. Così, infatti, si sono espressi ieri i cittadini nell’ambito del…

29 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia