Governo, Bersani: “Condizioni inaccettabili”. Ora la palla passa a Giorgio Napolitano | T-Mag | il magazine di Tecnè

Governo, Bersani: “Condizioni inaccettabili”. Ora la palla passa a Giorgio Napolitano

Una nota, quella del Quirinale, che più chiara non si può: “Le consultazioni non hanno dato esito risolutivo”. Il tentavo di Pier Luigi Bersani, segretario del Partito democratico, può dirsi dunque fallito. Ora la palla passa al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, il quale ora si riserverà il tempo di accertare sviluppi possibili del quadro politico-istituzionale.
Poche parole da parte di Bersani, che ha spiegato: “Ho descritto al presidente della Repubblica anche le difficoltà derivate da delle preclusioni o condizioni che non ho ritenuto accettabili”.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, la Corte Suprema ha abolito la sentenza che garantiva il diritto all’aborto

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la sentenza Roe v. Wade con cui nel 1973 la stessa Corte aveva reso legale l’aborto negli…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Grazie alle misure che si stanno pensando, non vi sarà un’emergenza energetica in inverno»

«Le misure che si stanno pensando assicurano che non vi sia emergenza» energetica «durante l’inverno». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in conferenza…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Siamo impegnati a proteggere e sostenere il potere d’acquisto degli italiani»

«Nell’area dell’euro, soprattutto a causa dei prezzi dell’energia e dell’inflazione, le previsioni sono di un rallentamento un po’ in tutti i Paesi. Noi siamo impegnati…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quarantacinque località balneari italiane premiate con le 5 Vele da Legambiente e il Touring Club Italiano

Quest’anno Legambiente e il Touring Club Italiano hanno assegnato 45 Vele ad altrettante località balneari italiane. La Sardegna, con sei comprensori a Cinque Vele, la…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia