Il fanalino di coda nella spesa per scuola e cultura | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il fanalino di coda nella spesa per scuola e cultura

scuola_sicurezza_01L’Italia è fanalino di coda in Europa per quanto riguarda la percentuale di spesa pubblica destinata alla cultura. L’Italia impiega l’1,1% delle risorse quando la media dell’Ue a 27 si attesta al 2,2%. La Germania destina l’1,8%, la Francia il 2,5% e il Regno Unito il 2,1%. Il nostro Paese, inoltre, è al penultimo posto (all’ultimo c’è la Grecia) per la spesa prevista per l’istruzione (8,5% contro il 10,9% dell’Ue). I dati sono stati resi noti dall’Eurostat, l’istituto di statistica dell’Unione europea.
In partica, la spesa pubblica in Italia viene soprattutto destinata ai servizi pubblici generali (che hanno un impatto sul debito pubblico): il 17,3% contro il 13,5% della media europea. Maggiore la spesa per protezione sociale in Italia che raggiunge il 41% della spesa pubblica complessiva. Tuttavia, tale forma di protezione sociale è prevista in particolare per le pensioni. Chi perde il lavoro, ad esempio, vede destinarsi minori risorse. E lo stesso vale per la casa e l’esclusione sociale.
Per quanto concerne la difesa, l’Italia spende il 3% (in questo caso siamo in linea con l’Ue). Il 4% della spesa pubblica, invece, è dedicato all’ordine pubblico (3,9% la media europea). Per la sanità pubblica la percentuale arriva al 14,7% (14,9% la media europea). Dunque, tra sanità e protezione sociale, si arriva al 55% del totale della spesa pubblica. Quest’ultima, complessivamente, nel 2011 è risultata pari al 49,1% del Pil. Tra il 2010 e il 2011 la spesa è diminuita un po’ in tutti i capitoli, tranne che per i servizi pubblici generali cresciuti di molto a causa del peso degli interessi.

 

Scrivi una replica

News

Iran, Mohammad Mokhber nominato presidente facente funzioni

Dopo la morte del presidente iraniano, Ebrahim Raisi, e del ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir-Abdollahian, nell’incidente che ha coinvolto ieri l’elicottero sul quale erano…

20 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

L’attentatore di Fico potrebbe avere dei complici

L’uomo, un’ex guardia di sicurezza di 71 anni, accusato per l’attentato al premier slovacco, Robert Fico, compiuto mercoledì scorso, potrebbe non aver agito da solo.…

20 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Chiesto un mandato di cattura internazionale per Netanyahu e tre leader di Hamas

Karim Khan, il procuratore capo della Corte penale internazionale, ha chiesto alla Corte un mandato di arresto per il premier israeliano Benjamin Netanyahu, per il…

20 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il 64% degli studenti usa l’Intelligenza artificiale per fare i compiti

Sette ragazzi su dieci dai 16 ai 18 anni utilizzano l’IA per cercare informazioni, il 60% invece per fare i compiti. Lo rivela una ricerca…

20 Mag 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia