Il governo e la fiducia nei leader politici | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il governo e la fiducia nei leader politici

Il Monitor politico di Tecnè per SkyTG24

enrico_lettaÈ il leader verso il quale gli italiani nutrono maggior fiducia. L’attuale presidente del Consiglio, Enrico Letta, viene infatti giudicato positivamente dal 42,4% degli intervistati. Il 57,5% ha espresso invece un parere negativo nei confronti del premier. È quanto emerge dal monitor politico di Tecnè per SkyTG24. Alle spalle di Letta, il sindaco di Firenze Matteo Renzi. Il primo cittadino fiorentino è giudicato positivamente dal 42%, mentre il 55,6% ha espresso un giudizio negativo. Il leader del Popolo della libertà, Silvio Berlusconi, e l’attuale vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano, non riescono a superare il 30% dei giudizi positivi. L’ex presidente del Consiglio, infatti, si è fermato al 26,8%. Leggermente meglio è andata ad Alfano, che ha raggiunto il 27,1%.
Non convince ancora gli italiani, il neo segretario del Partito democratico: Guglielmo Epifani, giudicato positivamente solo dal 22,4%.
Un’alta percentuale di giudizi negativi è stata espressa nei confronti dell’ex presidente del Consiglio Mario Monti, fermo a quota 12,8%, e del leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, giudicato in maniera positiva dal 14,4% e negativa dall’85,4%.
Diminuisce il consenso degli italiani nei confronti del governo Letta. La percentuale degli intervistati, che ha espresso un giudizio favorevole sul nuovo esecutivo, è infatti diminuita notevolmente rispetto alla precedente rilevazione datata 9 maggio, attestandosi a quota 64,1%, con un calo del 7,9%. Cresce, invece, la percentuale degli intervistati che ha espresso un giudizio negativo (23,6%). Mentre il restante 12,3% ha preferito non esprimere alcun parere.
Gli italiani, quindi, hanno meno fiducia nel nuovo esecutivo. Ma a diminuire è soprattutto la percentuale degli intervistati che si dice convinta che il governo riesca a riformare la legge elettorale: il 43,6% è sicuro che ci riuscirà (-24,9 % rispetto alla rilevazione del 2 maggio scorso). Cala anche il numero degli intervistati secondo cui il nuovo esecutivo riuscirà a migliorare la situazione economica del Paese (52,6%, -6,4% rispetto all’ultimo sondaggio). Solo il 37,2% si è detto convinto che l’esecutivo abbasserà le tasse (-13%). Il 37,0% è sicuro che ridurrà la disoccupazione (-11% rispetto alla rilevazione del 2 maggio). Infine, il 39,8% ha dichiarato che il governo riuscirà a tagliare i costi della politica italiana (-0,8%).
Cala leggermente il consenso nei confronti del centrodestra (-0,3% rispetto alla rilevazione del 9 maggio), che tuttavia otterrebbe lo stesso la maggioranza alla Camera con il 37,3% delle preferenze. Cresce la coalizione di centrosinistra, che ad oggi si attesterebbe a quota 28,2% (+0,2%).
Perdono qualche consenso tutte le altre forze politiche, ad eccezione della coalizione composta da Italia dei valori, Rifondazione comunista e Verdi, che alle ultime politiche si presentò sotto il nome di Rivoluzione civile), e che conquisterebbe il 3,9% (+ 0,6% rispetto all’ultima rilevazione). Cala la percentuale degli intervistati che si dichiara intenzionata a votare per il Movimento 5 Stelle, che raggiungerebbe quota 21,4% (-0,4%). Perde qualche consenso anche Scelta Civica – Udc , 8,1%: -0,1% rispetto all’ultima rilevazione.
La coalizione di centrodestra, dunque, otterrebbe la maggioranza alla Camera. Singolarmente il Pdl si attesta al 30,3% (era al 29,8% il 2 maggio), Lega Nord al 3,9%. Il Pd raggiungerebbe quota 23,6% (22,6% nella precedente rilevazione), Sinistra ecologia e libertà il 3,7%. Scelta Civica il 5,9% (il 9 maggio scorso era al 5,7%).
L’area degli incerti/non voto si colloca infine al 43,1%.

Il sondaggio è stato effettuato il 16 maggio 2013 con metodo Cati su un campione probabilistico articolato per sesso, età, area geografica, ampiezza centri con ponderazione all’universo sociodemografico e politico composto da 1.000 intervistati. Margine d’errore +/- 3,1%.

Sfoglia il sondaggio Tecnè-SkyTG24

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia