Governo, Letta: “Se cadrà si pagherà l’Imu” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Governo, Letta: “Se cadrà si pagherà l’Imu”

Parlando a Baku, capitale dell’Azerbaigian, dove sorgerà il Trans Adriatic Pipeline, un gasdotto che arriverà in Puglia passando per Grecia e Albania, il premier Enrico Letta ha detto: “Per riformare l’Imu, come per le altre questioni fiscali, servono un governo e un Parlamento. Se non ci fossero, l’Italia pagherà le rate di settembre e dicembre. Vorrei che tutti fossero consapevoli di questo aspetto. Tutti si rileggano gli impegni nel mio discorso in Parlamento e tengano anche presente questo concetto: senza governo e Parlamento si pagherà l’Imu a settembre e a dicembre”.
“Il governo – ha aggiunto – è impegnato ad affrontare i problemi degli italiani e nulla mi distoglierà da questo. Sono impegnato, impegnatissimo, a risolverli. Questo è l’impegno principale. Il problema dell’energia è uno di questi. Le decisioni che prendiamo per esempio qui sull’energia avranno conseguenze fondamentali per l’Italia nei prossimi decenni”.

 

Scrivi una replica

News

Missioni, ok da commissioni Esteri e Difesa della Camera

Le commissioni Esteri e Difesa della Camera hanno dato l’ok alla deliberazione sulla partecipazione dell’Italia a ulteriori missioni internazionali nel 2024. Tra queste la missione…

4 Mar 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2024. La Corte Suprema ha dichiarato Donald Trump eleggibile

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che l’ex presidente Donald Trump è eleggibile, sconfessando la precedente sentenza della Corte Suprema del Colorado che…

4 Mar 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ita-Lufthansa, Vestager: «Discussioni abbastanza buone»

«Da come la vedo, abbiamo discussioni aperte abbastanza buone con le aziende in questione». Così la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager, commentando le indiscrezioni…

4 Mar 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giorgetti: «Pagheremo le conseguenze del Superbonus per anni»

«Abbiamo messo una linea alla fine del 2023. Purtroppo le conseguenze le pagheremo nei prossimi anni». Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, replicando…

4 Mar 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia