Salgono ore lavorate e retribuzioni | T-Mag | il magazine di Tecnè

Salgono ore lavorate e retribuzioni

imprese_fatturatoNel mese di giugno l’occupazione nelle grandi imprese dell’industria (misurata in termini destagionalizzati) registra, rispetto al mese precedente, una diminuzione dello 0,2% al lordo della Cig e dello 0,3% al netto della Cig. In termini tendenziali gli indici grezzi diminuiscono dell’1,4% al lordo dei dipendenti in Cig e dell’1,3% al netto dei dipendenti in Cig.
Nel settore dei servizi l’occupazione (dati destagionalizzati) segna, in termini congiunturali, una variazione negativa dello 0,1% al lordo della Cig e una diminuzione dello 0,2% al netto della Cig. Gli indici grezzi registrano diminuzioni tendenziali dell’1,5% al lordo della Cig e dell’1,3% al netto della Cig.
All’interno del settore industriale, l’indice al lordo della Cig segna la diminuzione tendenziale più marcata nel settore delle costruzioni (-3,6%).
All’interno dei servizi l’occupazione al lordo Cig registra la riduzione più accentuata nel settore del trasporto e magazzinaggio (-2,9%). Si rilevano, invece, aumenti tendenziali nelle attività professionali scientifiche e tecniche e nelle attività di noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, rispettivamente +5,0% e +0,6%.
Nelle grandi imprese dell’industria, in termini destagionalizzati rispetto al mese precedente, le ore lavorate per dipendente registrano una crescita dell’1,8%. Nel confronto con giugno 2012, al netto degli effetti di calendario, le ore lavorate segnano un aumento dell’1,3%.
Nei servizi si registra un aumento congiunturale dello 0,6%; in termini tendenziali l’indice depurato dagli effetti di calendario diminuisce dello 0,1%.
La cassa integrazione guadagni utilizzata a giugno è pari a 34,1 ore ogni mille ore lavorate, con un decremento tendenziale di 2,9 ore ogni mille ore.
Nell’industria le grandi imprese hanno utilizzato a giugno 80,9 ore di Cig ogni mille ore lavorate, con una riduzione di 2,9 ore rispetto allo stesso mese del 2012. Le grandi imprese dei servizi hanno utilizzato 9,8 ore di Cig per mille ore lavorate; rispetto a giugno 2012 si registra una riduzione di 2,8 ore per mille ore lavorate.
Le ore di sciopero rilevate nel mese di giugno sono pari a 1,1 per mille ore lavorate, con una riduzione di 0,1 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.
Nelle grandi imprese dell’industria le ore di sciopero effettuate a giugno sono pari a 2,5 per mille ore lavorate, con un calo di 0,1 ore rispetto a giugno del 2012. Nel settore dei servizi, invece, le ore di sciopero rilevate sono 0,4 per mille ore lavorate con una variazione nulla rispetto a giugno 2012.
Nelle grandi imprese dell’industria la retribuzione lorda per ora lavorata registra, al netto della stagionalità, un aumento dello 0,1% rispetto a maggio. Nel confronto con giugno 2012 l’indice grezzo aumenta del 5,9%.
Nei servizi la retribuzione lorda per ora lavorata segna, al netto della stagionalità, una diminuzione congiunturale del 3,7%; l’indice grezzo registra una diminuzione dello 0,8% rispetto a giugno 2012.
Retribuzioni e costo del lavoro per dipendente (al netto della Cig)
Nelle grandi imprese dell’industria a giugno si registra un aumento tendenziale del 2,7% della retribuzione lorda totale per dipendente. Per la sola componente continuativa per lavoro ordinario la crescita, rispetto a giugno 2012, è stata del 4,0%.
Nei servizi la retribuzione lorda per dipendente in termini tendenziali registra un calo del 3,9%, determinato principalmente dalla riduzione registrata nel settore del trasporto e magazzinaggio (-9,0%) per effetto dello slittamento a luglio di premi erogati generalmente a giugno. Per la sola componente continuativa per lavoro ordinario nel totale servizi si registra una crescita dell’1,8% nel confronto con lo stesso mese dell’anno precedente.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Salute, Unicef: «Ogni giorno muoiono 301 bambini e adolescenti a causa dell’Aids»

Ogni giorno muoiono 301 bambini e adolescenti (0-19 anni) per cause legate all’Aids. Lo denuncia l’Unicef in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids che ricorre…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Il 64% degli italiani è molto preoccupato per la crisi energetica»

«Gli italiani sono sempre più destabilizzati e angosciati dall’aumento dei costi». Lo rivela l’indagine “Gli italiani e l’energia” realizzata da Ipsos per Legambiente, Nuova Ecologia…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Senza legittimità tribunali su azioni Russia»

«I tentativi dell’Occidente di creare un tribunale per indagare sulle azioni della Russia in Ucraina non hanno legittimità»: lo ha detto il portavoce del Cremlino…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel 2021 praticano attività fisico-sportiva 38,6 milioni di persone dai tre anni in su»

«Aumentano le persone di tre anni e più che praticano attività fisico-sportiva nel tempo libero, dal 59,1% del 2000 al 66,2% nel 2021, mentre si…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia