Siria, Onu: “Entrambi i fronti hanno commesso crimini di guerra” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria, Onu: “Entrambi i fronti hanno commesso crimini di guerra”

“Non esiste una soluzione militare al conflitto siriano. Coloro che forniscono armi creano nelle parti coinvolte solo l’illusione di poter vincere. L’unica via d’uscita per la pace è una soluzione politica fondata sui principi della conferenza di Ginevra”. E’ quanto riporta un rapporto della commissione d’inchiesta dell’Onu.
“In Siria – si legge nella nota – sono stati raccolti elementi su un uso di armi chimiche prevalentemente da parte delle forze governative. Il regime di Damasco ha massacrato civili, bombardato ospedali e commesso crimini di guerra. Dal canto loro, i ribelli sono accusati di esecuzioni, presa di ostaggi e bombardamenti di quartieri pieni di civili. In Siria i crimini di guerra sono stati commessi da entrambe le parti. Gli autori di tali crimini agiscono in aperta sfida al diritto internazionale e non temono di dover rendere conto, è imperativo che vengano denunciati a un organismo giudicante.
La violenza sessuale ha svolto un ruolo di primo piano nel conflitto siriano. Sia le forze pro-regime che alcune milizie di ribelli, compresi militari dell’Esercito siriano libero, hanno commesso stupri e minacce di stupro per terrorizzare e punire le donne della fazione opposta”.
“La Siria – si legge ancora – è ormai il paese più pericoloso per i giornalisti. Ben 84 reporter sono stati uccisi da quando sono esplose le rivolte, nel marzo del 2011, e più di una dozzina risultano dispersi”.

 

1 Commento per “Siria, Onu: “Entrambi i fronti hanno commesso crimini di guerra””

  1. […] crimini di guerra in battaglia per territorioReuters ItaliaAffaritaliani.it -LiberoQuotidiano.it -T-magtutte le notizie […]

Scrivi una replica

News

«Durante la pandemia il 13% degli over 45 ha provato depressione per la prima volta»

Il biennio pandemico ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone. Lo conferma uno studio coordinato dall’Università di Toronto, in Canada, pubblicato…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inquinamento: nel 2020, nell’Ue, 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili

Nel 2020, nell’Unione europea, sono state registrate 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili. Lo denuncia l’Aee, l’Agenzia europea dell’ambiente, sottolineando che…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Putin sta fallendo, per questo compie attacchi brutali»

«Vladimir Putin sta fallendo in Ucraina e dunque procede con maggiore brutalità, attaccando gli obiettivi civili, privando le persone di luce, acqua e cibo: per…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Kiev non riconquisterà la Crimea»

«L’Ucraina non riconquisterà la Crimea». Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, rispondendo a quanto affermato dal presidente ucraino Volodymyr…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia