Cosa si può fare con iOS7 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cosa si può fare con iOS7

ios7_appleIl nuovo sistema operativo iOS7, disponibile per buona parte dei dispositivi Apple (dall’iPhone 4 in sù, per gli iPad2 e successivi e iPod Touch), ha fatto il suo debutto in Italia alle 19 di mercoledì 18 settembre. Sono quindi passate poche ore dal suo lancio e – al momento – molti utenti devono ancora familiarizzare con il nuovo software partorito dall’azienda di Cupertino.
C’è chi se ne dice già entusiasta e c’è chi lo guarda ancora con diffidenza, ma una cosa è certa: rispetto al suo predecessore il nuovo sistema presenta molte differenze.
Le icone perdono l’effetto 3D. L’utente ha la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di wallpaper. Tra le immagini di sfondo ce ne sono alcune anche animate raffiguranti delle gocce di luce che si muovono lentamente. Ma quella apportata dal nuovo sistema operativo non è solo una modifica estetica, c’è molto altro. L’utente, ad esempio, può creare una black list con i contatti che desidera bloccare, ottenendo così la possibilità di non ricevere più chiamate, messaggi e quant’altro. Come fare? E’ semplice: basta andare sulla scheda del contatto e selezionare la voce “Blocca contatto” (in fondo al menu) e il gioco è fatto.
Scorrendo il dito dal basso verso l’interno dello schermo, l’utente può accedere alle impostazioni (Bluetooth, modalità Notte ed Aereo, luminosità dello schermo, Wi-Fi e blocco rotazione) e agli accessori come l’orologio, la torcia, la fotocamera e la riproduzione musicale. Le novità riguardano anche le cartelline: sicuramente più piccole, ma – essendo sfogliabili – sono in grado di contenere molte più applicazioni, fino a nove per ogni schermata.
Con iOS7 migliora anche l’utilizzo di Siri. Le novità riguardano anche la fotocamera, la cui interfaccia è stata rinnovata e permette all’utente di accedere con maggiore facilità alle opzioni. Nella parte bassa e a destra dello schermo è possibile – ancora prima di scattare la foto – scegliere uno degli otto filtri. Ma, badate bene, la scelta dei filtri non è mai definitiva fino all’esportazione. Le fotografie – una volta scattate – possono essere archiviate per ora, data e luoghi.
Un ultimo paio di cose: con il nuovo software la Apple ha deciso di introdurre gli update automatici, che verranno eseguiti – in background – quando il dispositivo iPhone è connesso ad una rete Wi-Fi. Se poi vi state chiedendo se – una volta effettuato l’aggiornamento del software – sarà possibile tornare ad iOS6, mettetevi l’anima in pace: non è possibile, almeno in linea teorica.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «La campagna vaccinale dell’Ue è un successo»

«La nostra campagna di vaccinazione è un successo. Quello che conta sono le ferme e crescenti consegne di vaccini agli europei e al mondo. Ad…

6 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Hong Kong, Wong condannato a dieci mesi di carcere

Joshua Wong, l’attivista pro-democrazia di Hong Kong, è stato condannato a 10 mesi di reclusione per la partecipazione alla veglia del 4 giugno 2020 in…

6 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl Sostegni, il governo ha posto la fiducia al Senato

Il governo ha posto la fiducia sul Dl Sostegni. Lo ha annunciato il ministro per i rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà. Il testo è…

6 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 155,2 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 155.297.849. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

6 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia