Festival internazionale del film di Roma/2 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Festival internazionale del film di Roma/2

di Fabio Francesca

acrid_festival_romaOggi entriamo nel vivo del concorso con Spike Jonze e il film iraniano Acrid, aprendo anche uno sguardo sull’altra sezione parallela CinemaXXI che presente un’opera del maestro Jonathan Demme.
E’ strano che durante una proiezione stampa la sala sia emotivamente catturata dalla pellicola, ed è ancora più raro vedere la platea di addetti ai lavori palpitare fino ad intravedere degli occhi lucidi quando si riaccendono le luci. Questi sono gli effetti di Her di Spike Jonze. Il film è una commedia sentimentale sul rapporto tra uomo e tecnologia dove uno scrittore (Joaquin Phoenix) si innamora di un software “Samantha” (con la voce di Scarlett Johansson). Il film oltre a vantare un cast di primo livello (oltre ai già citati vanta la presenza di Amy Adams, Rooney Mara e Olivia Wilde) sancisce il ritorno al lavoro del regista cult di Essere John Malkovic e Il ladro di orchidee. Una trama romantica per un film non convenzionale, una critica su un futuro ormai presente.
Sempre per il concorso è stato presentato Acrid di KIarash Asadizadeh che, però, ha destato nel pubblico ben altre sensazioni, e qualche sbadiglio. Il film segue le drammatiche vicissitudine di alcune coppie, tutte di età differenti e tutte intrecciate tra di loro. Il film risulta un ibrido incompleto, indeciso tra l’essere un dramma da camera sulla vita di coppia nella moderna Teheran e una pellicola di denuncia sulla condizione della donna nell’Iran degli Ayatollah. Il film però manca di una caratterizzazione e di un’ affezione verso i personaggi per essere un buon dramma sentimentale e di spessore drammatico e violenza espressiva per colpire e denunciare i problemi di un paese. Bisogna ammettere con sincera onestà che questo film non aggiunge niente all’ottimo cinema iraniano conosciuto grazie ai vari festival europei.
Lasciamo il concorso per la sezione parallela CinemaXXI dove troviamo un’opera estremamente concettuale del regista newyorkese Jonathan Demme. Fear of falling, questo il titolo della pellicola, nasce da una pièce teatrale mai messa in scena dall’attore , regista e sceneggiatore Andre Gregory, basata sul racconto di Henrik Ibsen Il costruttore Solness.
Infine concludiamo la giornata con un film presentato fuori concorso Las Brujas de Zugarramurdi di Alex De La Iglesia. Il regista basco, già premiato al festival di Venezia del 2010 con il Leone d’argento alla regia per Balada triste de trompeta,, torna alle sue ambientazioni e alla sua contemplazione della società spagnola attraverso la rivisitazione della cultura folkloristica iberica in chiave grottesca e horror.
Nella prossima puntata del diario conosceremo le doti canore di Lollo Love andando per le strade di Napoli tenuti per mano dai Manetti Bros, e scopriremo la semplicità dell’affetto in un complicato universo parallelo immaginato dal visionario regista di animazione Yasuhiro Yoshiura.

 

Scrivi una replica

News

Pnrr, Meloni: «Alla sinistra rispondiamo con i fatti»

«Ai catastrofismi di sinistra abbiamo risposto con fatti e risultati». Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, commenta così la valutazione di medio termine sul Pnrr,…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tajani: «Non siamo in guerra con Mosca, ma non deve vincere»

«Noi lavoriamo per la pace e impedire che ci sia una vittoria della Russia, noi vogliamo una pace giusta che significa il rispetto del diritto…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Caso Assange, attesa per la decisione dei giudici su estradizione

C’è da attendere ancora un po’ prima di conoscere la decisione dei giudici sulla richiesta di estradizione dal Regno Unito agli Usa del cofondatore di…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Guerra a Gaza, Hamas: «Presto possibili progressi nei negoziati»

Progressi nei negoziati sul cessate il fuoco e la liberazione degli ostaggi potrebbero esserci presto. A sostenerlo è stato Musa Abu Marzouk, numero due dell’ufficio…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia