Consumi, Confesercenti: “Sette anni per tornare a livelli precrisi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Consumi, Confesercenti: “Sette anni per tornare a livelli precrisi”

“I dati dell’Istat confermano la gravità della grande crisi dei consumi che ha colpito l’Italia nel biennio 2012-2013. Si tratta di un crollo senza precedenti nella storia repubblicana: serviranno almeno 7 anni perché le famiglie italiane tornino ai livelli di spesa precedenti alla recessione”.
Così Confesercenti sulle rilevazioni condotte dall’Istituto di Statistica sulla spesa delle famiglie italiane nel 2013.
“La crisi italiana – iniziata a fine 2011 e concatenatasi alla recessione internazionale del 2008 – ha avuto pesanti ripercussioni sul nostro mercato interno, anche per colpa delle politiche di austerity, che hanno ulteriormente drenato le risorse delle famiglie, incrementando la forbice tra ricchi e poveri e tra le varie regioni del Paese, accelerando anche l’emorragia di imprese. Complessivamente, nel 2013 i consumi sono stati di oltre 57,7 miliardi inferiori a quelli registrati nel 2008. E anche il 2014 è partito male: nei primi 4 mesi dell’anno le vendite commerciali, secondo le nostre stime, sono calate di altri 1,8 miliardi di euro. Dobbiamo assolutamente invertire la tendenza, e subito: se il mercato interno non riparte, sarà difficile per il nostro Paese agganciare una ripresa economica reale e duratura”

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia