De Magistris rischia 18 mesi di sospensione per la vicenda Why Not | T-Mag | il magazine di Tecnè

De Magistris rischia 18 mesi di sospensione per la vicenda Why Not

Condannato ad un anno e tre mesi per abuso d’ufficio per la vicenda Why Not (secondo la quale avrebbe ottenuto tabulati telefonici di parlamentari senza l’autorizzazione del Parlamento) il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris rischia una sospensione dal suo incarico di 18 mesi.
Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha ricordato che “le disposizioni della legge Severino appaiono chiare e del resto hanno trovato recenti applicazioni in due casi analoghi: chi ha riportato una condanna non definitiva per una serie tassativa di reati tra i quali l’abuso d’ufficio sono sospesi di diritto dalle cariche elettive. Come ha chiarito la Corte Costituzionale la misura si applica anche nell’ipotesi di eventuale sospensione condizionale della pena, che ricorre nel caso di specie”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Spadafora: «Fino a mille spettatori agli eventi sportivi all’aperto»

«Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, formalizzato accordo tra la Commissione europea e Sanofi-Gsk per 300 milioni dosi di vaccino

È stato formalizzato l’accordo tra la Commissione europea e il duo Sanofi–GSK, due case farmaceutiche europee – la prima è francese, britannica la seconda –,…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

M5s, espulso il deputato Marco Rizzone

Il Movimento 5 stelle ha espulso il deputato Marco Rizzone. Lo ha annunciato il M5s, con un post scriptum che accompagna un post, pubblicato sul…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, TikTok vietata dal 20 settembre

Il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha emesso un ordine che impedisce a chi si trova negli Usa di scaricare le app TikTok e…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia