Quando la sedentarietà è una patologia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quando la sedentarietà è una patologia

sedentarietaL’Italia, ancora una volta, risulta come uno tra i Paesi più pigri al mondo. A posizionarla nella top 20 per la sedentarietà sono gli stessi medici sportivi della Fmsi che si sono riuniti a Catania per il XXXIV Congresso nazionale della Federazione medico sportiva Italiana, il cui tema è proprio Sedentarietà: una nuova patologia.
Con un indice di inattività del 54,7%, contro una media del 31,1%, il nostro Paese occupa infatti il 17 esimo posto della classifica mondiale e il quinto di quella europea, dietro Malta, Cipro, Serbia e Regno Unito, se si prende in considerazione solo la classifica dell’Unione europea.
Secondo l’Eurispes solo il 34,3% degli italiani svolge un’attività fisica. Non si rileva una particolare differenza di genere: non pratica alcuno sport il 63% degli uomini, come del resto non lo fa il 62% delle donne. A praticare più sport sono i giovani tra i 18 ed i 24 anni, con il 52,5%. Seguono i 25-34enni con il 34,9%. Dato lievemente più alto si riscontra per la fascia di età che va dai 35 ai 44 anni, per la quale il dato si attesta al 38,4%, ma si riscende al 35,8% per i 45-64enni. Solo il 17,8% degli ultra 65enni pratica sport.
Diversi studi, spiega la Federazione medico sportiva italiana, hanno dimostrato che “la sedentarietà riduce la neuroplasticità e le dimensioni dell’ippocampo. Oltre a favorire l’invecchiamento dei telomeri. L’attività fisica, favorisce al contrario un effetto neuroprotettivo, con risultati di apprendimento migliorati. Ecco perché rimane fortemente indicata anche in terza età”. Ed ecco perché l’intento del Fmsi è quello di inserire la sedentarietà, di cui “soffrono” 24 milioni di italiani (dati Istat), tra le patologie.

 

Scrivi una replica

News

Conti pubblici, Istat: «Nel 2019 rapporto deficit-Pil all’1,6%»

«L’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è pari nel 2019 a -1,6% (-2,2% nel 2018)». Lo ha reso noto l’ISTAT, l’Istituto nazionale…

22 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Ue: «Siamo delusi e preoccupati»

«Siamo molto delusi e preoccupati. Per favore amici di Londra basta giocare, il tempo sta per scadere e abbiamo bisogno di una base realistica su…

22 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, record settimanale di casi: due milioni di contagi dal 14 al 20 settembre

Nella settimana dal 14 al 20 settembre 2020, sono stati registrati due milioni di contagi da coronavirus (+2% rispetto alla settimana precedente), un numero record…

22 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel 2019 il Pil è cresciuto dello 0,3%»

«Nel 2019 il tasso di crescita del Pil in volume è pari a 0,3%, con una revisione nulla rispetto alla stima di marzo». Lo ha…

22 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia