Apple dà lavoro a 672mila persone in Europa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Apple dà lavoro a 672mila persone in Europa

di Matteo Buttaroni

appleL’importanza delle aziende tecnologiche sull’economia non è più un mistero. Già da un’indagine della Deloitte era emerso come Facebook avesse creato, direttamente e indirettamente (considerando quindi anche collaborazioni e partnership tra società), circa 4,5 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo, di cui 70 mila solo in Italia.
Ma il social network di Mark Zuckerberg non è l’unico giocatore in campo. Anche Apple, pur nella sua diversità, ha da poco ha annunciato l’apertura di due nuovi data center in Europa.
Per l’ultimo progetto di Cupertino l’azienda ha messo sul piatto 1,7 miliardi di euro e serviranno per tirar su, appunto, due centri di elaborazioni interamente alimentati da energie rinnovabili. Le due strutture sorgeranno in Irlanda e in Danimarca e daranno lavoro a centinaia di persone.
Dunque un nuovo contributo all’occupazione europea dove i posti di lavoro legati alla Apple (anche in questo caso direttamente e indirettamente) sono già 672 mila. Importante in questo senso anche l’impatto dell’app economy, tanto che gli occupati legati allo sviluppo di applicazioni per iOS (il sistema operativo adottato nei dispositivi Apple) sono 530mila.
Le aziende che, tra il 2008 e oggi, hanno beneficiato dell’AppStore sono oltre 427mila, mentre gli sviluppatori iscritti all’iOS developer program sono 280mila e hanno guadagnato (tra vendita di singole App e vendite in-App), solo in Europa, oltre 6,6 miliardi di euro.
Direttamente l’azienda occupa invece ben 18.300 persone in Europa e solo i posti di lavoro creati nel 2014 sono oltre duemila.
Secondo i dati diffusi da Vision Mobile che, con le sue indagini, conferma i circa 672mila posti di lavoro creati in Europa dal 2008, il Paese europeo che conta il numero maggior di dipendenti legati direttamente a Cupertino è il Regno Unito con 5.800.
A seguire troviamo l’Irlanda dove, senza contare le centinaia di nuove assunzioni legate alla costruzione del data center, il libro paga dell’Apple ha già in lista 4.100 lavoratori. In Francia sono invece 2.100, in Germania 1.900, in Italia 1.600 e in Spagna 1.300.
Anche per quanto riguarda gli sviluppatori il Paese che conta più iscritti al programma per l’attività di progettazione app (l’iOS developer program) è il Regno Unito con 61.800. Seguono la Germania con 53mila, la Francia con 31mila e l’Italia con 21.300.

(articolo pubblicato il 24 febbraio 2015 su Tgcom24)

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Tajani: «Aiutare Kiev significa lavorare per la pace»

«Aiutare l’Ucraina significa lavorare per la pace». Lo ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, aprendo la prima sessione del G7 a Capri. «Se…

18 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Medio Oriente, Guterres: «C’è il rischio di un conflitto regionale»

«Negli ultimi giorni si è assistito a una pericolosa escalation, un errore di calcolo o un errore di comunicazione potrebbero portare all’impensabile, un conflitto regionale…

18 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fine vita, governo ricorre al Tar contro l’Emilia-Romagna

La presidenza del Consiglio dei ministri e il ministero della Salute hanno depositato il 12 aprile al Tar dell’Emilia-Romagna un ricorso contro la Regione per…

18 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

L’economia mondiale è destinata a ridursi mediamente del 19% entro il 2049 a causa della crisi climatica

L’economia mondiale è destinata a ridursi mediamente del 19% entro il 2049 a causa della crisi climatica. Lo sostiene una proiezione realizzata dall’Istituto tedesco di…

18 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia