I Neet in Italia sono quasi 2,5 milioni | T-Mag | il magazine di Tecnè

I Neet in Italia sono quasi 2,5 milioni

lavoroQualche giorno fa, la Commissione bilancio del Parlamento europeo ha proposto di aumentare i fondi per la Youth Employment Initiative, il programma attraverso il quale l’Unione europea vuole aiutare i giovani – i neet, in particolare – a trovare un impiego o iniziare un’attività di formazione.La Commissione bilancio del Parlamento europeo ha chiesto di stanziare 473 milioni di euro in più rispetto al miliardo e 50 milioni previsto dalla proposta del Consiglio europeo (il 2,2% in più rispetto al 2015). Attraverso la Youth Employment Initiative, l’Unione europea vuole aiutare i giovani e in particolare i neet (acronimo che sta per Not in Education, Employment or Training) – ovvero i giovani d’età compresa tra i 15 e i 29 anni che non studiano né lavorano –, a trovare un impiego o iniziare un’attività formativa. Quello dei neet è un problema comune a tutti gli Stati membri dell’Unione, del resto.
Tuttavia, secondo l’Eurofound, la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, una manciata di Paesi – tra cui l’Italia, la Spagna, la Grecia, la Bulgaria e la Croazia – presentano le situazioni più critiche.
In particolare, secondo il rapporto Social inclusion of young people dell’Eurofound, basato sull’elaborazione dei dati Eurostat, in Italia i giovani che né studiano né lavorano sono 2.431.415 e sono passati dal 16,2% del 2007 al 22,1% del 2014.
L’Eurofound ha invitato così a seguire l’esempio di Svezia, dove i giovani vengono stimolati ad attivarsi alla ricerca di un impiego, e della Finlandia. La garanzia per i giovani finlandese ha permesso di ridurre la disoccupazione giovanile e di offrire all’83,5% dei giovani partecipanti un posto di lavoro, un tirocinio, un apprendistato o un ulteriore corso di studi entro tre mesi dall’iscrizione al programma.

 

Scrivi una replica

News

Von der Leyen: «Stop all’export dell’AstraZeneca fino a rispetto dei patti»

«Ci aspettiamo che AstraZeneca accresca i suoi sforzi per distribuire di più e mettersi in pari. Questo sarà il riferimento sulla possibilità per l’azienda di…

8 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Draghi: «Compiere scelte meditate, ma rapide»

Il governo deve «moltiplicare ogni sforzo». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un videomessaggio alla conferenza “Verso una Strategia Nazionale sulla parità di…

8 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispettare e ascoltare le donne vuol dire lavorare per rendere migliore la nostra società»

«Perché disparità economiche, discriminazioni e violenze sono tutte figlie della stessa radice. Figlie di una mentalità dura a scomparire, che si annida anche nei luoghi…

8 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Myanmar, l’esercito occupa ospedali e università

L’esercito birmano ha occupato diversi ospedali e alcune università, in vista di uno sciopero generale proclamato dai sindacati per protestare contro il golpe del 1°…

8 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia