Mercato digitale in ripresa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato digitale in ripresa

internetNel primo semestre del 2015 il mercato digitale italiano sembra aver finalmente invertito la tendenza mettendo fine ad una crisi che durava ormai da qualche anno.
Secondo l’ultimo report di Assinform il settore è infatti cresciuto dell’1,5% nei primi sei mesi del 2015, contro il -3,1% dello stesso periodo del 2014. Alla fine dello scorso anno il mercato digitale aveva registrato un -1,4% mentre le stime per l’anno in corso indicano un +1,3%, una crescita superiore rispetto alle stime precedenti: +1,1%.
Come spiega l’associazione di categoria legata a Confindustria, il passo in avanti più importante è caratterizzato dal fatto che, mentre fino allo scorso anno le componenti più innovative e legate alla digital economy si limitavano ad attenuare la caduta del settore, oggi finalmente fungono da traino per l’intero mercato. Certo si tratta di un trend ancora fragile e lento rispetto ai principali concorrenti europei ma sembra che l’Italia abbia comunque imboccato la strada giusta per rilanciare una leva importante per la competitività e per l’occupazione.
Osservando i dati si nota come la componente dei Pc continui a scendere mettendo a segno, nel primo semestre, un -4,4% dei volumi (risultato del calo del 5,6% riportato dai server, del -7% dei pc desktop e del -3% dei laptop), male anche i tablet che scendono di 14 punti percentuali. Rimanendo nell’ambito dei dispositivi Assinform segnala invece una crescita per gli smartphone (+7,4%).
Dopo la crescita registrata già nel corso del 2014 la componente software e soluzioni Ict conferma il buon andamento segnando un +4,5% anche nei primi sei mesi del 2015. Entrando nel dettaglio i segmenti Software applicativo, Piattaforme per la gestione web e Iot hanno riportato, rispettivamente aumenti del 5,8%, del 15% e del 16,7%, compensando largamente il calo dell’1,2% delle soluzioni applicative tradizionali. Calo della stessa entità ha interessato i software di sistema mentre i middleware hanno registrato una crescita del 2,6%.
I servizi Itc, il secondo comparto più importante dell’intero mercato dopo i servizi di rete, sono stati interessati da una crescita dello 0,3%, un aumento lieve ma che comunque mette fine ad una serie di cali che si verificavano ormai da anni.

 

Scrivi una replica

News

Fabrizio Curcio è stato nominato capo della Protezione civile

Fabrizio Curcio è stato nominato nuovo capo della Protezione civile dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Curcio, 55 anni, succederà ad Angelo Borrelli, il cui…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Germania il 4,5% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino

In Germania, il 4,5% della popolazione, pari a 5,7 milioni di persone, ha ricevuto una dose di vaccino contro l’infezione da coronavirus. Lo ha riferito…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel quarto trimestre, fatturato dei servizi in calo del 7,6% su base annua»

«Nel quarto trimestre 2020 si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi diminuisca del 2,2% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 113 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 113.086.223. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia