Mercato digitale in crescita anche nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato digitale in crescita anche nel 2016

firma digitaleIl mercato digitale sembra aver finalmente ingranato la marcia giusta e, dopo aver invertito la rotta nel 2015, durante l’anno in corso si potrebbe verificare un’accelerazione della crescita. E’ quanto stima Assinfrom in un’analisi, in cui spiega che la chiave di volta è senza dubbio la trasformazione digitale, un fattore che fino ad oggi era riuscito solo a limitare la caduta del settore.
Nel 2015 il mercato digitale, nel complesso, ha messo a segno un +1% arrivando a toccare i 64,908 milioni di euro. L’anno precedente il settore aveva invece registrato un -1,4% (a 64,234 milioni di euro) e un -4,4% nel 2013 (a 68,141 milioni di euro).
Guardando più da vicino si nota come la crescita maggiore abbia interessato la voce Contenuti e Pubblicità Digitali, con un +8,6%, dopo il +8,5% del 2014 e il +5,6% del 2013. Al contrario, quella Servizi di rete Tlc, continua a perdere quota, segnando comunque un rallentamento della caduta: dal -10,2% del 2013 si è passati al -7,1% del 2014 e al -2,4% dello scorso anno.
Continua invece a crescere il comparto software e soluzioni ICT, realizzando una crescita del 4,7% nel 2015, dopo il +4,2% dell’anno precedente e il +2,7% del 2013. Per i Servizi Ict e il comparto Dispositivi e Sistemi si registra un’inversione di tendenza: per il primo, nel 2015 si è registrato un +1,5% contro il calo 0,3% del 2014 e il -2,7% del 2013. Per il comparto Dispositivi e sistemi lo scorso anno si è invece registrato un +0,6% dopo il -0,1% dell’anno precedente e il -2,3% del 2013.
Come anticipato, un ruolo fondamentale per la ripresa dell’intero settore lo sta giocando la trasformazione digitale. La stessa Assinform, analizzando i dati, indica una decelerazione delle componenti “più tradizionali e l’accelerazione di quelle più legate alla digital transformation dei modelli produttivi (processi aziendali e di filiera), di approvvigionamento e vendita e di business intelligence, e anche dei modelli di consumo”. Un esempio: il mercato dell’Iot (internet of things) è cresciuto di oltre il tredici punti percentuali sia nel 2014 che nel 2015. Crescite notevoli hanno interessato anche il mercato del Cloud Computing: +20,9% nel 2014 e +28,7% lo scorso anno.
Nel 2016 le performance del settore potrebbero migliorare ulteriormente. Il mercato, in generale, dovrebbe crescere dell’1,5%. Per la voce Contenuti e Pubblicità Digitali si ipotizza un +7,5%, per quella Servizi Itc un +2,3%, per Software e soluzioni ICT un +4,3% e un +0,8% per i Dispositivi e i sistemi. Per i Servizi di rete Tlc, Assinform, prevede un ulteriore calo dell’1,5%.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia