Stati Uniti, il 63% degli americani giustifica la tortura sui presunti terroristi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, il 63% degli americani giustifica la tortura sui presunti terroristi

Il 63% dei cittadini statunitensi sostiene che la tortura può essere giustificata per estrapolare informazioni da presunti terroristi. Lo rileva un sondaggio Reuters/Ipsos, sottolineando che si tratta di una percentuale simile a quella rilevata da un precedente sondaggio di Amnesty International in Paesi come la Nigeria, dove gli attentati terroristici sono frequenti, e il Kenya. Secondo la rilevazione, condotta on-line tra il 22 e il 28 marzo su un campione di 1.976 americani, solo il 15% degli intervistati sostiene che la tortura non deve essere “mai” utilizzata.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia l’indice Rt è pari a 1,08

Nel periodo compreso tra i 4 e il 17 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,08. Lo rendono…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Ci sono novità nella curva epidemiologica»

«Sono ore impegnative: eravamo a consulto con i nostri esperti per valutare la curva epidemiologica per valutare gli scenari prossimi futuri». Lo ha detto il…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Londra: accordo con UE ancora possibile

Il capo negoziatore dell’UE per la Brexit, Michel Barnier, sarà «in viaggio a Londra questa sera per continuare i colloqui con David Frost» in quanto…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Chi arriva a Fiumicino dagli Usa potrà sottoporsi a un test Covid per evitare la quarantena

Da dicembre, i passeggeri dei voli che arriveranno a Fiumicino da alcuni aeroporti degli Stati Uniti – quello di New York JKF, Newark e Atlanta…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia