Facebook: il re dei social | T-Mag | il magazine di Tecnè

Facebook: il re dei social

di Umberto Schiavella

facebookI giovani fuggono da Facebook perché hanno paura di essere controllati dai profili dei genitori? Non sembra così stando alle ultime rilevazioni effettuate da comScore. Secondo il rapporto “Cross-Platform Future in Focus” il social di Zuckerberg è sempre in testa sia per numero di utenti che per il tempo speso navigando tra i suoi profili. Un trend particolarmente riscontrabile tra i millenials (18 – 34 anni) che passano 2,5 volte in più di tempo su Facebook rispetto alle altre piattaforme. Al secondo posto si classifica Snapchat, social in grande crescita usato da tre millenials su quattro, terzo gradino per Instagram.
La ricerca analizza il tempo passato sui dispositivi mobile: due dei tre minuti trascorsi online avvengono attraverso device mobili con una media cresciuta del 65% rispetto al 2013. Diminuisce invece il tempo speso sui desktop che scende dal 47% al 35%, con un quinto dei millenials che, sempre secondo comScore, non si collega più dal pc.
Dalla ricerca emerge che, dei cinque minuti spesi online, uno è trascorso sui social network, seguiti dalle email e dai servizi di messaggistica istantanea, in particolare WhatsApp e Messenger entrambi di proprietà di Facebook. Questo è indicativo di come la società di Palo Alto stia cambiando, nel tempo, le sue strategie di acquisizione e lancio di nuove piattaforme per conservare ed espandere i suoi primati, soprattutto tra gli adolescenti, attività che gli permette di raggiungere una capitalizzazione di mercato stimata intorno ai 340 miliardi di dollari. Ne sono dimostrazione anche le ultime novità introdotte da Mr. Zuckerberg: le reactions, le emoji animate che accompagnano i nostri “mi piace”, gli articoli interattivi più veloci da consultare, i visori Oculus Rift per la realtà virtuale, la nuova piattaforma Canvas, esperienza adv full-screen su mobile visualizzabile quasi istantaneamente quando si clicca su un annuncio pubblicitario presente nel News Feed; tutte innovazioni volte a migliorare e ampliare l’esperienza del social. Ma non finisce qui, è di questi giorni la notizia che vede Facebook entrare anche nel mercato delle transazioni economiche. Sarà possibile, per ora solo negli USA, inviare denaro ai propri amici attraverso l’app di Messenger. Un inizio che sembra presagire qualcosa di più “succoso”. Dei rumor riportano che l’azienda stia lavorando per dotarsi di un metodo di pagamento da accompagnare alla sua applicazione di messaggistica istantanea grazie proprio ad una funzionalità per gli acquisti in app facendo entrare Facebook di fatto in quel segmento di mercato dei pagamenti tramite smartphone come Apple Pay e Android Pay.
Facebook è morto, viva Facebook.

 

Scrivi una replica

News

Inflazione, Coldiretti: su aumenti frutta e verdura pesa la siccità

La siccità con il taglio dei raccolti spinge l’inflazione nel carrello della spesa con aumenti che vanno dal +10,8% per la frutta al +11,8% della…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, scatta il rinnovo del programma “Roam-like-at-home” fino al 2032

Nell’Unione europea niente roaming a pagamento fino al 2032. Lo prevede il nuovo regolamento Ue che entra in vigore oggi, venerdì 1° luglio 2022, estendendo…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Oltre un giovane su due è preoccupato per il futuro»

Si dice «incerto» o «preoccupato» per il proprio futuro, il 52,7% degli adolescenti italiani tra i 13 e i 19 anni. Lo rivela l’indagine nazionale…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Stoltenberg: «A Kiev servono armi più pesanti, equipaggiamento più moderno»

All’Ucraina servono «più armi pesanti, equipaggiamento più moderno, che devono essere consegnati più velocemente». Lo ha detto il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, intervenendo nel corso di…

1 Lug 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia