Sisma L’Aquila, 21 miliardi di euro per ricostruzione. Fine lavori nel 2022 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sisma L’Aquila, 21 miliardi di euro per ricostruzione. Fine lavori nel 2022

In seguito al sisma che ha colpito L’Aquila il 6 aprile del 2009, lo Stato ha stanziato complessivamente circa 21 miliardi di euro per la ricostruzione pubblica e quella privata, di questa somma fanno parte anche i 5,1 miliardi inseriti nella legge di stabilità del 2015 che saranno spalmati fino al 2020. La fine della ricostruzione dell’intero territorio colpito dal sisma è prevista per il 2022. A oggi la ricostruzione pubblica ha avuto finanziamenti per 1 miliardo 947 milioni di euro e ne sono stati spesi 1 miliardo e 250 milioni, mentre per la ricostruzione privata, riferita ai centri storici del capoluogo abruzzese e a quelli delle periferie, sono stati spesi 4 miliardi 410 milioni e 304 mila euro.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Gentiloni: «Nel quarto trimestre, ci sarà un significativo rallentamento dell’economia»

Le misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del coronavirus «sono sfortunatamente necessarie ancora una volta per appiattire la curva» dei contagi anche se probabilmente…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ecdc: in Belgio più alto tasso di contagi

Secondo quanto calcolato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), è il Belgio il paese ad avere ora il più…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, sciopero di 24 ore dei medici

La situazione legata alla gestione della pandemia in Spagna non registra ancora miglioramenti e i medici spagnoli hanno indetto uno sciopero di 24 ore per…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, confermata dal Senato la nomina di Barrett alla Corte Suprema

Il Senato ha confermato la nomina della giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema (Barrett ha giurato nella notte). Un via libera che ora porta…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia