Esportazioni di nuovo in calo a luglio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Esportazioni di nuovo in calo a luglio

Continuano ad arrivare segnali negativi da uno degli indicatori principali dell’economia italiana. Le vendite verso l’estero, infatti, sono scese sia a livello tendenziale che congiunturale

esportazioniMentre a luglio le importazioni hanno registrato un lieve aumento rispetto al mese precedente, le vendite verso l’estero hanno segnato un nuovo calo, riflettendo il calo che ha interessato le vendite verso i Paesi dell’Unione europea.
Sono ormai tre mesi consecutivi che le esportazioni scendono, facendo venir meno uno dei motori principali motori dell’economia italiana: a maggio l’Istat rilevò un -0,2% sul mese precedente (quando si registrò un +2,8% in seguito al -1,3% di marzo), a giugno un -0,4%, mentre per luglio le ultime rilevazioni indicano un -0,6%.
In particolare, quest’ultimo calo congiunturale è il risultato della contrazione pari al -1,1% che ha interessato le vendite verso i Paesi interni all’Unione europea, bilanciato solo in parte dall’esigua crescita, pari al +0,2%, delle esportazioni verso l’area extra-Ue. Per quanto riguarda invece i prodotti, a spingere giù le esportazioni sono state soprattutto le vendite di prodotti energetici, in calo del 13,1%, mentre contrazioni inferiori hanno riguardato le vendite di beni di consumo, -0,4%, quelle di beni strumentali -0,7%. Sale l’export di beni intermedi, +0,5%.
Segnali negativi giungono anche dal confronto tendenziale: rispetto allo stesso mese dello scorso anno le esportazioni registrate a luglio hanno riportato una contrazione di ben 7,3 punti percentuali, riportando un forti cali sia per le vendite verso i Paesi al di fuori dell’Unione europea, -8,8%, sia per quelle intra muros, -6,1%. Osservando la dinamica dellì’export verso i principali partner si può notare una forte diminuzione delle vendite verso il Belgio, -26,4%, verso l’area MERCOSUR, -22,2%, e verso i Paesi Opec, -17,5%. Segnali positivi, invece, emergono per l’export verso la Cona e il Giappone, con aumenti rispettivamente del 4,7% e del 4%.

 

Scrivi una replica

News

Usa-Germania, incontro Biden-Merkel il 15 luglio

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel alla Casa Bianca il prossimo 15 luglio. Lo ha riferito il portavoce…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Ad aprile, prestiti a famiglie, settore privato e società non finanziarie in crescita»

Ad aprile, i prestiti al settore privato, alle famiglie e alle società non finanziarie sono aumentati. Lo rende noto la Banca d’Italia, riferendo i dati…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia: la Banca centrale russa ha alzato i tassi

La Banca di Russia, la banca centrale russa, ha aumentato i tassi dello 0,5%, alzando il costo del denaro al 5,5%. Confermate le previsioni degli…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito: ad aprile, frena la produzione industriale

Ad aprile, la produzione industriale britannica ha registrato un calo inatteso. Lo comunica l’Office National of Statistics, l’ufficio nazionale di statistica britannico, riferendo un calo…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia