Solo un italiano su quattro utilizza il mobile payment | T-Mag | il magazine di Tecnè

Solo un italiano su quattro utilizza il mobile payment

Tuttavia, nel 2015, il valore complessivo delle transazioni effettuate tramite dispositivi mobile è aumentato del 22%

italiani_smartphoneIl dato italiano è nettamente inferiore sia alla media europea (32%) che a quella mondiale (38%)

Nonostante le molte divergenze, tra le cose che accomunano Italia e Germania c’è sicuramente la difficoltà nell’allontanarsi dai pagamenti con carta moneta. I due Paesi, infatti, sono tra quelli che in Europa effettuano più pagamenti in contante, mentre altri – come i Paesi Bassi – si stanno spostando sempre più verso i pagamenti elettronici.
Dati Bankitalia alla mano in Germania e in Italia il contante viene utilizzato in oltre il 75% dei pagamenti, mentre in Olanda la quota dei pagamenti di questo tipo è sceso per la prima volta al di sotto del 50% del totale delle transazioni. In particolare nel nostro Paese la quota di pagamenti effettuati in contanti si attesta all’83% (contro il 65% della media europea).
Non a caso in Italia, secondo Nielsen, solo un italiano su quattro (il 25%) utilizza smartphone o tablet per i propri pagamenti, un dato nettamente inferiore sia alla media europea, pari al 32%, che a quella mondiale, che si attesta invece al 38%.
Secondo la ricerca (che ha coinvolto 30mila possessori di dispositivi mobile in 63 Paesi) solo il 9% degli intervistati avrebbe effettuato transazioni (quindi inviando o ricevendo denaro) mediante modalità peer-to-peer. Una quota piuttosto esigua, soprattutto se confrontata con la media europea (19%), quella mondiale (28%) e con i Paesi che invece fanno meglio: India, con il 46%; Indonesia, con il 37%; e Messico, con il 34% a pari merito con la Turchia.
Però, sul fronte dei pagamenti digitali in generale, un segnale incoraggiante nel 2015 c’è stato. Secondo l’Osservatorio Mobile payment & commerce del Politecnico di Milano il valore complessivo dei nuovi pagamenti digitali (appunto quelli attraverso mobile o carte contactless) è aumentato del 22% arrivando a toccare i 21,5 miliardi di euro. Un ottimo risultato ha interessato anche i pagamenti digitali tradizionali (le carte di credito), il cui valore è salito dell’11% a 153,4 miliardi.

 

1 Commento per “Solo un italiano su quattro utilizza il mobile payment”

  1. Marc

    In Italia io sto già usando l’app Satispay per pagare nei negozi tramite smartphone (si possono anche pagare le corse in taxi) e anche per inviar denaro ai miei amici senza nessuna commissione, e ne sono molto soddisfatto, perché funziona come una ricaricabile automatica collegata all’IBAN, e i soldi ricevuti finiscono sul conto.
    Inoltre 5€ regalati in promozione se ci si registra con il codice promo: MARCELLOMI

Scrivi una replica

News

Franchising, giro d’affari a oltre 33 miliardi di euro nel 2023

Nel 2023 il giro d’affari del franchising è salito a oltre 33 miliardi di euro, registrando un +9,9% rispetto all’anno precedente e arrivando a rappresentare…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mes, Giorgetti: «Non ci sono le condizioni per il voto»

«A breve è impossibile la ratifica» del trattato del Mes, il Meccanismo europeo di stabilità, come chiesto da 19 governi su venti dell’Eurozona. Lo ha…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Zelensky: «Oggi UE ha approvato quadro negoziale per adesione Ucraina»

«Oggi 27 Stati membri dell’UE hanno approvato il quadro negoziale necessario per avviare i negoziati di adesione con l’Ucraina. Sono grato al Consiglio UE e…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «Piani di sviluppo nucleare per mantenere equilibrio di potere»

«I nostri piani includono un ulteriore sviluppo della triade nucleare come garanzia di deterrenza strategica e mantenimento dell’equilibrio di potere nel mondo». Ad annunciarlo è…

21 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia