Rallenta l’economia statunitense nel 2016 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Rallenta l’economia statunitense nel 2016

Il Pil americano è cresciuto dell'1,6% (trainato da consumi e investimenti) contro il +2,6% del 2015
di Redazione

Nel recente resoconto dell’Istat sul quadro economico internazionale, l’Istituto sottolinea come, nonostante la rivisitazione del Pil del quarto trimestre, l’economia statunitense sia in leggero rallentamento. Una performance osservabile sia confrontando il quarto trimestre del 2016 con il terzo, sia confrontando l’interno anno con il precedente.

In particolare nel quarto trimestre del 2016 l’economia americana è cresciuta del 2,1% (contro il +1,9% avanzato nelle stime preliminari) su base congiunturale, rallentando, appunto, rispetto al +3,5% registrato nel trimestre precedente, ma crescendo comunque ad un tasso superiore rispetto a inizio anno: nel primo trimestre il Pil americano ha registrato un +1,4%, nel secondo un +0,8%.
Come anticipato però, l’economia statunitense è in rallentamento anche rispetto al 2015. Nell’intero 2016 il Pil americano ha registrato infatti un +1,6%, mettendo a segno la crescita più esigua dal 2011 e rallentando notevolmente rispetto al +2,6% del 2015. Nel 2017, secondo la Federal Reserve, il Pil statunitense potrebbe crescere del 2,1%.
Tornando al risultato del 2016, nella nota l’Istat spiega che a fornire contributi positivi alla crescita del Pil sono stati sia la spesa per consumi delle famiglie (+3,5%) che gli investimenti fissi (+1,3%), mentre a bilanciare negativamente il dato sono state le esportazioni nette.
Buone notizie dal mercato del lavoro. Il tasso di disoccupazione a febbraio è sceso al 4,7% dal 4,8% del mese precedente. Nello stesso mese gli occupati nel settore non agricolo sono aumentati di 235 mila unità, segnando il miglior risultati degli ultimi mesi.

 

Scrivi una replica

News

Ue, rinnovato regime di sanzioni contro Isis e al-Qaeda

Il Consiglio dell’UE ha rinnovato oggi il regime di sanzioni contro l’Isis e al-Qaeda (che consistono tra le altre cose in un congelamento dei beni…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nell’Ue, tra marzo e giugno, 168mila decessi in più rispetto alla media»

Tra marzo e giugno 2020, nei 26 Paesi dell’Unione europea che hanno reso disponibili i dati, sono stati registrati 168mila decessi in più rispetto al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Spadafora: «Su palestre, piscine e centri sportivi prevalsa scelta di buon senso»

«Palestre, piscine e centri sportivi restano aperti!». Ill ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha commentato così le misure contenute nell’ultimo…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo i contagi hanno superato i 40 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 40.076.184 A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia