Veicoli commerciali e macchinari: le imprese tornano ad investire | T-Mag | il magazine di Tecnè

Veicoli commerciali e macchinari: le imprese tornano ad investire

I buoni risultati messi a segno dal mercato dei veicoli commerciali, +8,6% nel primo trimestre, evidenziano il buon andamento del comparto dei beni strumentali
di Redazione

Nel primo trimestre del 2017 il mercato dei veicoli commerciali ha registrato nuovamente una crescita portando le immatricolazioni a 43.130 unità. Un buon andamento, che dimostra come le imprese abbiano ricominciato piano piano ad investire.

I veicoli commerciali sono a tutti gli effetti beni strumentali, ovvero – come spiega l’Istat – beni utilizzati per la produzione di altri beni destinati a essere utilizzati per un periodo superiore a un anno e, in quanto tali, sono frutto di investimenti messi in campo dalle aziende produttrici.
Osservando gli ultimi dati dell’Istat relativi alla produzione e agli ordinativi dei beni strumentali, si può ad esempio osservare come a gennaio (ultimi dati disponibili su fatturato e ordinativi dell’industria) gli ordinativi relativi alla fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a siano aumentati dell’11,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre quelli relativi alla fabbricazione di mezzi di trasporto (in cui rientrano anche i veicoli commerciali) hanno registrato un +21,6%.
Anche i dati relativi alla produzione industriale sembrano andare nella stessa direzione, almeno da quanto emerge dal confronto congiunturale. Le tabelle dell’Istat mostrano infatti – in questo caso i dati sono aggiornati al mese di febbraio – un aumento della produzione di beni strumentali pari a 2,9 punti percentuali. In particolare tra gennaio e febbraio la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. ha riportato un aumento dell’1,2% a cui si aggiunge il +2,9% della fabbricazione di mezzi di trasporto.
Secondo l’Ucimu – l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e di prodotti a questi ausiliari (sostanzialmente i sistemi per produrre) di Confindustria – la produzione del settore in questione è cresciuta del 5% nel corso del 2016. Una performance legata soprattutto al mercato interno (le vendite intra-muros di macchinari e utensili sono aumentate del 20,5% nel periodo considerato), a fronte di un calo delle vendite sui mercati esteri (-3,3%).

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Gentiloni: «Nel quarto trimestre, ci sarà un significativo rallentamento dell’economia»

Le misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del coronavirus «sono sfortunatamente necessarie ancora una volta per appiattire la curva» dei contagi anche se probabilmente…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ecdc: in Belgio più alto tasso di contagi

Secondo quanto calcolato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), è il Belgio il paese ad avere ora il più…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, sciopero di 24 ore dei medici

La situazione legata alla gestione della pandemia in Spagna non registra ancora miglioramenti e i medici spagnoli hanno indetto uno sciopero di 24 ore per…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, confermata dal Senato la nomina di Barrett alla Corte Suprema

Il Senato ha confermato la nomina della giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema (Barrett ha giurato nella notte). Un via libera che ora porta…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia