Rallenta l’attività manifatturiera a inizio 2018 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Rallenta l’attività manifatturiera a inizio 2018

A gennaio la produzione manifatturiera è diminuita dell’1,4% rispetto al mese precedente. In rallentamento anche l’indice PMI che monitora l’attività del settore
di Redazione

Non è partito nel migliore dei modi il 2018 per l’attività delle imprese manifatturiere. Dopo le rilevazioni sull’andamento della produzione industriale – diffuse dall’Istat il 19 marzo -, una nuova doccia fredda arriva dall’indice PMI di IHS Markit: a inizio anno l’attività manifatturiera ha rallentato. Da Confindustria giungono però stime incoraggianti.

Secondo l’Istat a gennaio l’indice destagionalizzato della produzione industriale ha riportato una diminuzione dell’1,9% rispetto a dicembre, riflettendo non solo la flessione delle attività estrattive (-3,5%) e la fornitura di energia (-8,6%), ma anche il calo di 1,4 punti che ha interessato le attività manifatturiere. Osservando nel dettaglio i dati, si può notare come i settori più in difficoltà siano stati quello dell’industria del legno, della carta e della stampa (-2,2%), quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-3%), quello della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-5%) e la fabbricazioni di prodotti chimici (-2,1%). Di conseguenza anche il fatturato dell’industria in generale ha registrato una battuta d’arresto: -2,8% rispetto a dicembre, sia per quello interno che per quello estero. Tutto sommato, sia per la produzione che per il fatturato, il confronto con gennaio 2017 rimane comunque in positivo (rispettivamente +4% e +5,3%). Altra diminuzione congiunturale l’Istat l’ha rilevata per gli ordinativi all’industria. Rispetto a dicembre le commesse ricevute dalle imprese industriali sono diminuite del 4,5%.
Anche le più recenti rilevazioni, ovvero quelle di Markit relative a marzo, riportano un rallentamento. Pur mantenendosi in territorio positivo, l’indice PMI del settore manifatturiero è sceso dai 56.8 punti di febbraio ai 55.1 del mese appena concluso: il valore più basso da luglio.
Nonostante il rallentamento generalizzato dell’attività, già da febbraio la produzione potrebbe essere tornata a crescere. Secondo il Centro Studi di Confindustria, dopo le “forti oscillazioni registrate in dicembre”, la produzione industriale italiana procede lungo un percorso di graduale risalita. A febbraio la produzione dovrebbe aver registrato un +0,6%, mentre a marzo un +0,3%, Di conseguenza l’attività nel corso del primo trimestre potrebbe riportare un +0,2%, rallentando comunque rispetto al +0,9% registrato a fine 2017.
Per quanto riguarda invece la fiducia delle impresa, l’indice di quelle manifatturiere a marzo ha registrato una flessione di oltre un punto, scendendo a 109,1 dai 110,4 del mese precedente. A causare la diminuzione, spiega l’Istat nel consueto resoconto mensile, sia i giudizi sugli ordini sia le attese di produzione.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Usa: meno di 40 mila casi in 24 ore

Gli Stati Uniti hanno registrato meno di 40mila casi nelle ultime 24 ore, stando al consueto bollettino della Johns Hopkins University, un dato che non…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Congo, ucciso magistrato che indagava su morte Attanasio

È stato ucciso in Congo il magistrato militare che indagava sull’agguato in cui sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, netto calo dei casi in Gran Bretagna

Continuano a calare notevolmente i casi di coronavirus in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore su 863mila tamponi effettuati, solo 6.500 sono risultati positivi.…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 8.1 al largo: allarme tsunami rientrato

Dopo le tre scosse di magnitudo 6.9, 7.1, 8.1, a largo della Nuova Zelenda, si era alzata l’allerta di tsunami, ma l’allarme è rientrato dopo…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia