Caso Skripal, l’Opac: “L’ex spia e sua figlia avvelenati da un agente nervino” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Skripal, l’Opac: “L’ex spia e sua figlia avvelenati da un agente nervino”

Sergej Skripal, l’ex spia russa che per anni ha passato informazioni ai servizi segreti britannici, e sua figlia Yulia sono stati avvelenati con un agente nervino. Lo sostiene un’indagine condotta dall’OPAC, l’Organizzazione Internazionale per la Proibizione della Armi Chimiche, confermando la versione degli investigatori britannici. Nel comunicato stampa, diffuso per comunicare i risultati dell’indagine, non viene indicato comunque il nome della sostanza.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Gentiloni: «Nel quarto trimestre, ci sarà un significativo rallentamento dell’economia»

Le misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del coronavirus «sono sfortunatamente necessarie ancora una volta per appiattire la curva» dei contagi anche se probabilmente…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ecdc: in Belgio più alto tasso di contagi

Secondo quanto calcolato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), è il Belgio il paese ad avere ora il più…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, sciopero di 24 ore dei medici

La situazione legata alla gestione della pandemia in Spagna non registra ancora miglioramenti e i medici spagnoli hanno indetto uno sciopero di 24 ore per…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, confermata dal Senato la nomina di Barrett alla Corte Suprema

Il Senato ha confermato la nomina della giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema (Barrett ha giurato nella notte). Un via libera che ora porta…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia