Peggiora la fiducia dei consumatori e delle imprese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Peggiora la fiducia dei consumatori e delle imprese

Lo rende noto l'ISTAT diffondendo la stima relativa ad agosto
di Redazione

Ad agosto 2018 si stima un peggioramento del clima di fiducia dei consumatori rispetto al mese scorso (da 116,2 a 115,2); anche per l’indice composito del clima di fiducia delle imprese si stima un calo (da 105,3 a 103,8). È quanto emerge nella nota dell’ISTAT sulla fiducia dei consumatori e delle imprese.

«La flessione dell’indice di fiducia dei consumatori – continua l’Istituto – è dovuta principalmente al deterioramento della componente economica (da 141,3 a 136,6), mentre quella personale aumenta per il secondo mese consecutivo passando da 107,8 a 108,5. Un calo contenuto caratterizza sia il clima corrente (da 113,3 a 112,8) che quello futuro (da 120,9 a 119,3). Con riferimento alle imprese, il clima di fiducia registra una dinamica negativa più accentuata nel settore manifatturiero (da 106,7 a 104,8) e nei servizi (da 105,9 a 104,7) rispetto alle costruzioni (da 139,9 a 139,3); in controtendenza il commercio al dettaglio dove l’indice aumenta da 102,7 a 104,2».
«Passando ad analizzare le componenti dei climi di fiducia – sottolinea l’ISTAT – nel comparto manifatturiero peggiorano sia i giudizi sugli ordini sia le attese sulla produzione; le scorte sono giudicate in accumulo rispetto al mese scorso. Nel settore delle costruzioni, si registra un nuovo peggioramento dei giudizi sugli ordini mentre le aspettative sull’occupazione sono in aumento».
«Con riferimento al settore dei servizi, la diminuzione dell’indice di fiducia riflette una dinamica negativa dei giudizi sull’andamento degli affari e delle attese sugli ordini; invece, segnali positivi provengono dai giudizi sugli ordini dove il saldo aumenta riportandosi sul livello dello scorso giugno. Per quanto riguarda il commercio al dettaglio, l’aumento dell’indice di fiducia è caratterizzato da un miglioramento dei giudizi sulle vendite diffuso ad entrambi i circuiti distributivi analizzati (grande distribuzione e distribuzione tradizionale); il saldo delle scorte di magazzino è in diminuzione e le aspettative sulle vendite future sono in peggioramento», conclude l’ISTAT.

 

1 Commento per “Peggiora la fiducia dei consumatori e delle imprese”

Scrivi una replica

News

Oms: «Il Covid è ancora un’emergenza sanitaria internazionale»

Il Covid «continua a costituire un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale». Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, l’Organizzazione mondiale della Sanità, nel rapporto…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2022 in 29 città italiane superati i limiti giornalieri di PM10

«Nel 2022, 29 città su 95 hanno superato i limiti giornalieri di PM10». Lo denuncia Legambiente, con il report “Mal’Aria di città 2023: cambio di…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inflazione, Giorgetti: «Il tessuto economico tiene»

«L’attuale scenario internazionale è caratterizzato ormai da da diversi mesi da un’inflazione diffusa, eccezionalmente elevata e persistente, che sta esercitata grande pressione sulle famiglie e…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania: nel quarto trimestre Pil in diminuzione (-0,2%)

Nel quarto trimestre, il Prodotto interno lordo tedesco è diminuito dello 0,2% su base trimestrale. Lo rende noto Destatis, l’Ufficio federale di statistica, diffondendo una…

30 Gen 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia