Scambi mondiali in calo, pesa l’incertezza | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scambi mondiali in calo, pesa l’incertezza

Continuano i segnali di debolezza del commercio mondiale, spiega il Centro Studi Confindustria. Per l'Italia la crescita acquisita nel 2018 resta bassa
di Redazione

Secondo la Congiuntura flash elaborata dal Centro Studi di Confindustria, continuano i segnali di debolezza del commercio mondiale: -1,1% a settembre e ordini esteri del PMI globale sotto la soglia di 50 in ottobre-novembre. Sulla fiducia degli operatori – spiega il Centro Studi Confindustria – pesa l’incertezza generata dal protezionismo statunitense e le tensioni geopolitiche in Medio Oriente.

In che modo tale incertezza a livello globale si riflette sull’economia italiana. In generale, si osserva nell’analisi, la gran parte degli indicatori congiunturali concordano su un PIL italiano debole nel quarto trimestre (dopo il -0,1% nel periodo precedente). La produzione industriale è cresciuta appena in ottobre (+0,1%) e a novembre la fiducia delle imprese nel manifatturiero ha continuato a peggiorare, gli ordini non lasciano intravedere miglioramenti, il PMI composito è sceso sotto il 50. Tra i pochi dati positivi c’è la fiducia
delle famiglie, che sostanzialmente tiene, sui livelli di fine 2017.

L’export italiano di beni e servizi ha registrato un +1,1% nel terzo trimestre, secondo i dati di contabilità nazionale. La crescita acquisita nel 2018 resta bassa (+0,7%), con una performance deludente per i beni (+0,3%), migliore per i servizi (+2,4%). In ottobre, in base ai dati
doganali, le vendite extra-UE hanno segnato un forte rimbalzo (+5,3% mensile) dopo il calo di settembre (-2,8%). Le prospettive per l’export nel quarto trimestre, però, sono negative secondo gli indicatori qualitativi sugli ordini manifatturieri esteri (PMI e giudizi delle imprese ISTAT).

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Di Maio: «L’Italia non pone veti sul sesto pacchetto di sanzioni»

«L’Italia non pone veti» sul prossimo pacchetto sanzionatorio contro la Russia. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, oggi a Bruxelles per il Consiglio…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Ingresso di Svezia e Finlandia nella nato sarebbe un grosso errore con conseguenze»

«L’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato sarebbe un errore con conseguenze di vasta portata e un cambio radicale dello scenario globale». E’ quanto detto…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nessun preparativo per colloqui Putin-Biden»

Il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, ha reso noto che non è in atto nessun preparativo per un eventuale colloquio tra il presidente…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Borrell: «Su embargo petrolio russo non posso garantire accordo»

«Faremo il massimo per sbloccare la situazione, ma non posso garantire che si arrivi ad un accordo perché le posizioni sono abbastanza forti: il mio…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia