Mercato immobiliare in risalita, ai livelli del 2010 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato immobiliare in risalita, ai livelli del 2010

Nel quarto trimestre 2018 – spiega l’Istat – l’indice destagionalizzato delle compravendite registra un’accelerazione della crescita, trainato dalle transazioni rilevate nel Nord del paese

di Redazione

Recupera il mercato immobiliare. «Nel quarto trimestre 2018 – spiega l’Istat – l’indice destagionalizzato delle compravendite registra un’accelerazione della crescita del mercato immobiliare che, a livello nazionale, raggiunge i valori medi del 2010, trainato dalle transazioni rilevate nel Nord del paese». Entrando più nel dettaglio, si osserva che nel quarto trimestre 2018 le convenzioni notarili di compravendita e le altre convenzioni relative ad atti traslativi a titolo oneroso per unità immobiliari (230.258) aumentano del 4,7% rispetto al trimestre precedente (+4,4% il settore abitativo e +10,5% l’economico). L’incremento congiunturale interessa tutte le aree geografiche del Paese sia per il settore abitativo (Nord-ovest +5,5%, Nord-est +4,7%, Centro +4,4%, Sud +2,8% e Isole +1,8%) sia per l’ economico (Nord-ovest +22,1%, Isole +8,2%, Sud +6,7%, Centro +4,6% e Nord-est +3,9%). Il 93,9% delle convenzioni stipulate riguarda trasferimenti di proprietà di immobili a uso abitativo e accessori (216.173), il 5,6% a uso economico (12.931) e lo 0,5% a uso speciale e multiproprietà (1.154).

Rispetto al quarto trimestre 2017, aggiunge l’Istat, le transazioni immobiliari aumentano complessivamente del 7,6%, il livello di crescita più alto degli ultimi due anni. L’espansione riguarda sia il settore abitativo (+7,8%) sia l’economico (+4,6%).

L’incremento tendenziale osservato per l’abitativo interessa tutto il territorio nazionale: Isole (+10,1%), Nord-est (+9,9%), Centro (+9,7%), Nord-ovest (+7,4%) e Sud (+2,8%). La crescita riguarda tutte le tipologie di comuni (città metropolitane +8,1% e piccoli centri +7,6%). Anche il comparto economico registra variazioni tendenziali positive in tutto il Paese – Nord-ovest (+5,7%), Nord-est (+5,1%), Centro (+4,8%), Sud (+2,8%) e Isole (+2%) – nelle città metropolitane (+5,8%) come nei piccoli centri (+3,8%).

Le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare (115.478) crescono del 2,2% rispetto al trimestre precedente e dell’8,4% su base annua. Tali convenzioni registrano un aumento su tutto il territorio nazionale, sia su base congiunturale (Centro +3,5%, Nord-est e Isole +2,1%, Sud +1,7% e Nord-ovest +1,6%) sia su base annua (Centro +12,3%, Isole +10,6%, Nord-est +9,1%, Nord-ovest +6,7% e Sud +4,9%). Rispetto alla tipologia dei comuni, la crescita riguarda sia le città metropolitane (+9,8%) che i piccoli centri (+7,3%).

Il 2018 nel suo complesso – conclude l’Istat – registra, rispetto all’anno precedente, una ripresa del 4,7% per il totale delle convenzioni di compravendita (+5,5% il settore abitativo e -5,8% l’economico) e del 3,6% per i mutui.

(fonte: Istat)

 

2 Commenti per “Mercato immobiliare in risalita, ai livelli del 2010”

Scrivi una replica

News

Congo, illeso il terzo italiano nel convoglio attaccato

Illeso il terzo italiano che ieri viaggiava nel convoglio preso di mira in Congo dove hanno perso la vita l’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere…

23 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spotify annuncia HiFi, un nuovo piano per lo streaming in qualità lossless

Spotify si mette al pari di molti suoi concorrenti – Amazon Music, Tidal, Deezer e Qobuz – e prepara il lancio della sua versione Hi-Fi,…

23 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Vaccino non può essere obbligo per viaggiare»

«Sul certificato di vaccinazione vogliamo avere un approccio digitale europeo per uso medico. Nei prossimi mesi poi vedremo se ci sarà la possibilità di usarlo…

23 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, il Giappone verso la riduzione delle misure restrittive

In scia alla progressiva diminuzione dei contagi di coronavirus, tre prefetture del Giappone hanno chiesto al governo la rimozione dello stato di emergenza, in vigore…

23 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia