Cybersicurezza, aumentano gli attacchi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cybersicurezza, aumentano gli attacchi

Secondo il rapporto Clusit nel 2018 l’aumento sarebbe del 38% rispetto all’anno precedente

di Redazione

Il rapporto annuale della Clusit, l’Associazione italiana per la sicurezza informatica, allarma con i dati sugli attacchi informatici, questi sarebbero infatti aumentati del 38% in tutto il 2018 rispetto l’anno precedente, una percentuale che in numeri assoluti comporta il passaggio da 94 attacchi al mese a 129. Visto il costante aumento che si è evidenziato, l’espansione non ancora ottimale della cybersicurezza di fronte all’avanzare tecnologico anche del cybercrimine, gli esperti stimano che in media nel 2019 si potrebbero avere 150 attacchi al mese. 

Nel dettaglio gli attacchi differiscono per target colpito e per gravità: il rapporto evidenzia che ad aumentare sono stati soprattutto gli attacchi definiti critici, dato che sottolinea quindi una tendenza dei cyber criminali a mettere in atto piani più elaborati e con conseguenze più gravi. 

Per quanto riguarda il target, invece, sono raddoppiati in un anno gli attacchi ai danni del settore sanitario, il 16% è indirizzato a enti governativi, mentre il 20% ha vittime multiple. Questo denota un’altra caratteristica delle modalità di attacchi: indiscriminati, aggressivi e su scala sempre maggiore. 

In “controtendenza” è invece l’hackivism, ovvero l’attività degli hacker attivisti, che secondo i dati in Italia ha registrato un calo del 23%, passando dai 362 attacchi gravi del 2014 a 61 del 2018. In generale anche secondo i dati della IBM questa tipologia di attacchi è diminuita tra il 2015 e il 2018, anni in cui gli incidenti sono passati da 35 a 2 – per il diverso metodo di classificazione dell’attacco -, con il 2019 che non ne ha ancora registrato nessuno. Il calo di questo tipo è imputabile sia al fatto che Anonymus era responsabile di circa il 45% degli attacchi, che gli arresti effettuati nei vari gruppi di attivisti, che alle precauzioni prese in termini di cyber sicurezza. 

 

Scrivi una replica

News

Gran Bretagna pensa a rimozione quarantena per cittadini Ue e Usa vaccinati

Il governo britannico discuterà nella giornata di mercoledì 28 luglio se revocare la quarantena per gli stranieri vaccinati contro il Covid che arrivano dall’Ue e…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Sydney in lockdown ancora per un mese

Ancora per un mese, Sydney, vivrà in lockdown per limitare i contagi da coronavirus. Melbourne, invece, esce oggi dal suo quinto lockdown.…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Israele 2.260 casi in 24 ore

Il coronavirus continua a prendere piede in Israele. Infatti, nelle ultime 24 ore si sono registrati 2.260 nuovi casi con il tasso di positività al…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Koch Institut: “Iniziata la quarta ondata in Germania”

Il presidente dell’istituto di salute pubblica tedesco, Robert Lothar Wieler, ha reso noto che in Germania è iniziata la quarta ondata.…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia