Giustizia, Salvini: «Non siamo al mondo e al governo per fare le cose a metà» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giustizia, Salvini: «Non siamo al mondo e al governo per fare le cose a metà»

«Qualora venisse meno, ad altri e non a noi, la voglia di sbloccare ed efficientare anche i tempi della giustizia, che oggi sono fuori dal mondo…». Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, nel corso di una conferenza stampa al Papeete Beach di Milano Marittima, all’indomani del Consiglio dei ministri, durante il quale Lega e Movimento 5 stelle non hanno trovato un accordo totale sulla riforma del sistema giudiziario presentata dal ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Il nodo è il processo penale mentre è stata raggiunta un’intesa di massima solo sulla giustizia civile e riforma del Consiglio superiore della magistratura. Non starò al governo perché «o una riforma della giustizia è importante, vera, pesante, significativa che dimezza davvero i tempi del processo penale, o non siamo al mondo e al governo per fare le cose a metà», ha detto il titolare del Viminale, ribadendo la contrarietà della Lega a una riforma definita «vuota e inutile».

 

Scrivi una replica

News

Visco: «Ok rialzo tassi dall’estate, ma in maniera graduale»

«Il rischio di deflazione è alle nostre spalle. Abbiamo mantenuto i tassi di interesse ufficiali a lungo negativi, per far fronte a questi rischi, e rispondere…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Produzione nelle costruzioni ai massimi dal 2011 nel mese di marzo»

«A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% rispetto a febbraio 2022. Nella media del primo trimestre 2022, al…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nuove basi militari in risposta ad allargamento Nato»

«La Russia creerà nuove basi militari in risposta all’allargamento della Nato». Lo ha annunciato  il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Il Ministro ha evidenziato…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Von der Leyen: «Erogati 600milioni di euro di prestiti a Kiev»

«Oggi abbiamo erogato una nuova tranche di 600 milioni di euro di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina. E arriverà: abbiamo proposto un prestito aggiuntivo di 9 miliardi…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia