Salute, l’uso del cellulare «non è associato all’incremento del rischio di tumori maligni o benigni» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Salute, l’uso del cellulare «non è associato all’incremento del rischio di tumori maligni o benigni»

L’utilizzo prolungato dei telefoni cellulari, nell’arco di 10 anni, «non è associato all’incremento del rischio di tumori maligni (glioma) o benigni (meningioma, neuroma acustico, tumori delle ghiandole salivari)». Lo sostiene il nuovo rapporto Esposizione a radiofrequenze e tumori, curato dall’ISS, l’Istituto superiore di sanità, dall’Arpa Piemonte, dall’Enea e dal Cnr-Irea. Lo studio sottolinea che i dati «non consentono valutazioni accurate del rischio dei tumori intracranici e mancano dati sugli effetti a lungo termine dell’uso del cellulare iniziato durante l’infanzia». I ricercatori spiegano che, in base alle evidenze epidemiologiche attuali, «l’uso del cellulare non risulta associato all’incidenza di neoplasie nelle aree più esposte alle radiofrequenze durante le chiamate vocali. La meta-analisi dei numerosi studi pubblicati nel periodo 1999-2017 non rileva, infatti, incrementi dei rischi».

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, colloquio telefonico tra Zelensky e Draghi

«Ho avuto una conversazione telefonica con il Presidente del Consiglio MarioDraghi, in prima linea sulla situazione». Lo ha scritto su Twitter il presidente ucraino, Volodymyr…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Nato: «Gli aiuti militari proseguiranno fino a quando sarà necessario»

Gli aiuti militari dai Paesi della NATO al governo ucraino proseguiranno «fino a quando sarà necessario». Lo ha detto il vicesegretario generale della NATO, Mircea…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Johnson: «Russia fa progressi lenti, ma tangibili»

«Temo che Putin, a caro prezzo per se stesso e per l’esercito russo, continui a guadagnare terreno nel Donbass». Così il premier britannico, Boris Johnson,…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Di Maio: «Italia al lavoro senza sosta per il ripristino della pace»

«L’Italia è in prima linea per la difesa dei suoi valori e principi fondamentali e lavora senza sosta verso l’obiettivo ultimo del ripristino della pace».…

27 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia