Consumi: vendite al dettaglio in risalita nel 2019 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Consumi: vendite al dettaglio in risalita nel 2019

Nel complesso dell’anno, spiega l’Istat, il valore cresce dello 0,8% in accelerazione rispetto al 2018, «con dinamiche piuttosto diversificate tra le varie forme distributive»

di Redazione

A dicembre 2019, l’Istat stima, per le vendite al dettaglio, un aumento congiunturale dello 0,5% in valore e in volume. La variazione positiva riguarda i beni non alimentari (+0,8% in valore e +0,9% in volume) mentre le vendite dei beni alimentari sono in lieve calo sia in valore sia in volume (-0,1%). Nel quarto trimestre 2019, le vendite al dettaglio sono stazionarie in termini congiunturali in valore e in lieve aumento in volume (+0,1%). La medesima dinamica caratterizza la componente alimentare, mentre i beni non alimentari registrano una variazione positiva sia in valore sia in volume (rispettivamente +0,1% e +0,2%).

Su base tendenziale, a dicembre si registra una crescita complessiva dello 0,9% in valore e dello 0,6% in volume. Aumentano le vendite dei beni non alimentari (+1,4% in valore e +1,6% in volume) mentre le vendite dei beni alimentari restano invariate in valore e sono in calo in volume (-0,9%).

Per quanto riguarda i beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali eterogenee tra i gruppi di prodotti. Gli aumenti maggiori riguardano Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia (+6,6%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+6,1%). Le flessioni più marcate si evidenziano, invece, per i Prodotti farmaceutici (-2,5%) e Cartoleria, libri, giornali e riviste (-1,9%). In particolar modo, considerando il complesso del 2019, quest’ultimo gruppo di prodotti registra la diminuzione più elevata (-1,5%). Rispetto a dicembre 2018, il valore delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,1% per la grande distribuzione e diminuisce dello 0,9% per le imprese operanti su piccole superfici. In forte crescita il commercio elettronico (+38,3%).

«Nel complesso del 2019 – rileva l’Istat – il valore delle vendite al dettaglio cresce dello 0,8%, in accelerazione rispetto all’anno precedente, con dinamiche piuttosto diversificate tra le varie forme distributive. In particolare, mentre per la grande distribuzione si registra una crescita annua dell’1,4%, le vendite delle imprese operanti su piccole superfici risultano in flessione per il terzo anno consecutivo (-0,7%). In significativo aumento il commercio elettronico (+18,4%), che vede un’accelerazione rispetto alla crescita registrata nel 2018. Tra gli esercizi non specializzati a prevalenza alimentare della grande distribuzione, sono ancora i Discount a registrare la variazione più rilevante (+4,5%)».

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Inps: «Rinvio di due mesi per il pagamento dei contributi dei lavori domestici»

«Rinvio di due mesi a causa dell’emergenza coronavirus per il pagamento dei contributi dei lavoratori domestici da parte dei datori di lavoro per il primo…

6 Apr 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Le Maire: «Francia verso la peggiore recessione dal 1945»

Bruno Le Maire, ministro dell’Economia francese, ha dichiarato che la Francia nel 2020 registrerà la sua peggiore recessione economica dalla fine della Seconda guerra mondiale.…

6 Apr 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a Wuhan riparte il 90% delle imprese

Il vice sindaco esecutivo di Wuhan, Hu Yabo, ha reso noto che nella città focolaio del coronavirus il 97% delle imprese è ripartito. «Il ritorno…

6 Apr 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel monde oltre 1,2 milioni di casi e oltre 70mila morti

Nel bollettino della Johns Hopkins University emerge che i casi di Sars-CoV-2 nel mondo sono più di 1,2 milioni. Le morti invece hanno superato quota…

6 Apr 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia