Gli italiani e le vacanze | T-Mag | il magazine di Tecnè

Gli italiani e le vacanze

Il 2019 registra una diminuzione (-8,4%), ma non per quanto riguarda i viaggi all’estero. In estate meno vacanze brevi, stabili quelle lunghe

di Redazione

In Italia si fanno meno vacanze, ma si viaggia di più all’estero. Questo, in estrema sintesi, è quanto suggerisce l’Istat nel report su Viaggi e vacanze in Italia e all’estero. Nel 2019, insomma, i viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sono stati 71 milioni e 883 mila, per un totale di 411 milioni e 155 mila pernottamenti. I viaggi per motivi di vacanza sono circa l’89% del totale, quelli per motivi di lavoro circa l’11%. Il 93,4% dei pernottamenti è dedicato alle vacanze (6,6% ai viaggi di lavoro). Il 49% dei viaggi e il 79,6% delle notti trascorse in viaggio riguardano vacanze “lunghe” (quattro o più notti).

La domanda di turismo dei residenti diminuisce (-8,8% rispetto al 2018), dopo la rilevante crescita dell’anno precedente. La tendenza positiva, rappresentata nel triennio 2016-2018 da un incremento rispetto al 2015 di circa 21 milioni di viaggi e 91 milioni di notti, subisce così un parziale arretramento, ma il numero di viaggi e di notti rimane ancora sopra i livelli registrati nel 2017.

Nel 2019, le vacanze diminuiscono dell’8,4% e i viaggi di lavoro che nel 2018 avevano mostrato una crescita dopo dieci anni di andamento negativo, continuano a ridursi (-12%). Il decremento è maggiore per le vacanze brevi (-13,0% rispetto al 2018) mentre è meno consistente per le vacanze lunghe (-4%), che si mantengono oltre i 35 milioni. I pernottamenti subiscono un calo (circa il 5%) più accentuato per i viaggi di lavoro (-24%) i cui pernottamenti si attestano sui 26,9 milioni, contro i 35,5 milioni del 2018. Diminuiscono anche le notti trascorse in vacanza (-3,4%), trainate al ribasso dal calo di quelle per vacanze brevi (-10,4%) mentre i pernottamenti per vacanza lunga si mantengono sostanzialmente stabili. Di contro aumenta leggermente la durata media dei viaggi che si attesta a 5,7 notti, (sei per le vacanze).

I viaggi diminuiscono rispetto al 2018 soprattutto nella prima metà dell’anno, -16,4% nel trimestre invernale (-22,6% in termini di notti) e -10,2% in quello primaverile (-6,2% di notti). Le vacanze brevi, che nel primo trimestre del 2019 risultano piuttosto stabili rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente, diminuiscono nel secondo e nel terzo trimestre di circa il 23% (-20% circa in termini di notti) mentre aumentano leggermente tra ottobre e dicembre (+5% i viaggi, +10% le notti). Per le vacanze lunghe, invece, il 2019 inizia con un calo nel primo trimestre (-29% di viaggi e notti rispetto a gennaio-marzo 2018) mentre nel secondo e nel terzo si attestano su valori simili a quelli dell’anno precedente in termini di viaggi e notti, in linea quindi con la ripresa osservata nel 2018.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Copasir, Guerini eletto presidente

Lorenzo Guerini, deputato del Partito democratico, è stato eletto presidente del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, deputato a vigilare sull’operato dei…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Mosca: «Attacco con un drone di Kiev nella regione russa di Kursk»

Un drone ucraino ha attaccato un aeroporto nella regione russa di Kursk, al confine con l’Ucraina. Lo ha reso noto il suo governatore dopo che…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Indonesia, approvata la legge che vieta il sesso fuori dal matrimonio

 Il Parlamento indonesiano ha approvato degli emendamenti legislativi che vietano il sesso prematrimoniale e apportano altre modifiche significative al Codice penale del Paese. Gli atti…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fitch: «Tagliate stime del Pil mondiale: migliora l’Italia»

«Il mondo nel 2023 ‘rallenta’. Infatti il Pil a causa dell’intensificarsi della lotta all’inflazione da parte delle banche centrali e del deterioramento delle prospettive del…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia