Le partecipate pubbliche in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le partecipate pubbliche in Italia

Oltre seimila le imprese partecipate pubbliche attive nel 2017 (ma in generale si registra una riduzione dell’1,3%), 847 mila gli addetti. Il valore aggiunto realizzato dalle imprese a controllo pubblico cresce del 4,4% sul 2016

di Redazione

Nel 2017, riferisce l’Istat nel report Le partecipate pubbliche in Italia, le unità economiche partecipate dal settore pubblico sono 9.118 e impiegano 884.757 addetti. Rispetto al 2016 si registra una riduzione delle unità dell’1,3% e un aumento degli addetti dello 0,5%. Per il 53,3% delle unità economiche, quota in diminuzione rispetto al 2016, i soggetti pubblici esercitano un potere decisionale di controllo, detenendo una quota di partecipazione superiore al 50%. Delle 9.118 unità a partecipazione pubblica, 6.310 sono imprese attive con 847.232 addetti che rappresentano il 95,8% degli addetti delle unità economiche partecipate.

Rispetto al 2016 le imprese partecipate attive diminuiscono del 4% ma rimangono stabili in termini di addetti (+0,1%). Le imprese non attive, che hanno comunque presentato una dichiarazione contabile o fiscale nel 2017, diminuiscono del 3,4%, mentre aumentano dell’11,6% le unità partecipate classificate fuori dal campo d’osservazione dell’industria e dei servizi. Il 59,2% delle imprese attive è partecipato da soggetti pubblici per una quota di partecipazione superiore al 50% (condizione che le definisce “controllate”), il loro peso in termini di addetti è pari al 74,6%. Il 15,1% delle imprese è partecipato invece per una quota di capitale compresa tra il 20% e il 50% con un peso in termini di addetti del 4,4% mentre il 25,7% è partecipato per una quota di capitale inferiore al 20% (21% di addetti).

Le imprese partecipate, spiega l’Istat, sono classificabili anche in base alla modalità con cui una Pubblica amministrazione partecipa ad esse. Si identificano tre tipi: a) imprese a partecipazione pubblica prossima, cioè partecipate direttamente da una Amministrazione pubblica; sono il 60% e impiegano 530.244 addetti, corrispondente al 62,6% degli addetti delle imprese a partecipazione pubblica; b) imprese controllate da gruppi pubblici (cioè gruppi aventi come vertice una PA), il cui capitale è controllato indirettamente tramite altre unità appartenenti al gruppo; sono il 18,2% delle imprese e rappresentano il 24,7% degli addetti; c) imprese partecipate da controllate pubbliche. Si tratta di imprese partecipate da soggetti controllati a loro volta da gruppi di imprese a controllo pubblico. Le imprese di questo tipo sono il 21,9% e assorbono il 12,7% degli addetti totali delle imprese partecipate.

Complessivamente, al netto delle attività finanziarie e assicurative, le imprese a controllo pubblico generano oltre 58 miliardi di valore aggiunto (il 7,5% di quello prodotto dalle imprese dell’industria e dei servizi). Il valore aggiunto per addetto delle imprese controllate è di 97.068 euro contro i 47.150 euro del totale imprese dell’industria e dei servizi.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia