Istat: «A gennaio fatturato in aumento del 3,8% ma gli ordinativi calano dell’1,8% su base annua» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: «A gennaio fatturato in aumento del 3,8% ma gli ordinativi calano dell’1,8% su base annua»

«A gennaio si stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, aumenti del 5,3%, recuperando ampiamente il calo registrato a dicembre dello scorso anno (-2,8%). Nella media degli ultimi tre mesi l’indice complessivo è cresciuto dello 0,4% rispetto alla media dei precedenti tre. Anche gli ordinativi registrano a gennaio incrementi congiunturali, su base sia mensile (+1,2%), sia trimestrale (+1,9%). La dinamica congiunturale del fatturato riflette aumenti sostenuti su entrambi i mercati: +4,7% quello interno e +6,5% quello estero. Per gli ordinativi l’incremento congiunturale è sintesi di una contrazione delle commesse provenienti dal mercato interno (-3,7%) e di una marcata crescita di quelle provenienti dall’estero (+9,1%). Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, a gennaio tutti gli indici destagionalizzati del fatturato segnano marcati aumenti congiunturali: +7,8% i beni strumentali, +7,7% l’energia, +5,1% i beni intermedi e +2,9% i beni di consumo. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 21 contro i 22 di gennaio 2019), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 3,8%, con incrementi del 3,3% sul mercato interno e del 4,5% su quello estero. Con riferimento al comparto manufatturiero, il settore dei mezzi di trasporto registra la crescita tendenziale più rilevante (+14,4%), mentre l’industria della raffinazione del petrolio mostra il calo maggiore (-1,6%). In termini tendenziali l’indice grezzo degli ordinativi diminuisce dell’1,8%, con una leggera flessione delle commesse provenienti dal mercato interno (-0,6%) e una diminuzione più marcata per quelle provenienti dal mercato estero (-3,4%). La maggiore crescita tendenziale si registra nell’industria farmaceutica (+6,6%), mentre il peggior risultato si rileva nell’industria dei computer e dell’elettronica (-12,9%)». Lo ha reso noto l’Istat nel comunicato Fatturato e ordinativi dell’industria.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Ocse: «Bisogna agire ora o ci saranno conseguenze tragiche»

«I costi elevati per una risposta da parte delle autorità sanitarie pubbliche sono necessari per evitare conseguenze molto più tragiche e un impatto ancora peggiore…

27 Mar 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Di Maio: «Ci aspettiamo lealtà da Ue»

«Davanti all’emergenza economica ci aspettiamo lealtà da parte dei partner europei. La parola lealtà per noi ha un peso importante. Ci aspettiamo che l’Europa faccia…

27 Mar 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Catalfo: «Più risorse per Cig e partite Iva»

Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfom ha reso noto ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital, che il governo sta studiando un aumento del…

27 Mar 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Spagna 5mila morti

Cotinua ad aggravarsi la situazione in Spagna, dove il numero delle vittime da coronavirus è salito a quota 5mila. A renderlo noto è stato El…

27 Mar 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia