Il crollo del mercato dell’auto in Europa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il crollo del mercato dell’auto in Europa

Sono i primi effetti della pandemia che fanno registrare per il settore ingenti perdite: -51,8% le vendite

di Redazione

Gli effetti del coronavirus e della pandemia che ha generato comincia ad avere pesanti effetti sul mercato europeo dell’auto, di fatto crollato nel mese di marzo. In Europa Occidentale (Ue+Efta+Uk) le immatricolazioni sono state 853.077 quando nello stesso periodo del 2019 erano state 1.771.030. Il calo, stando ai dati diffusi dall’Acea, è di 917.953 autovetture, per una diminuzione del 51,8% in termini percentuali. Nel trimestre le auto vendute sono state 3.054.7093, il 26,3% in meno dello stesso periodo dell’anno scorso.

Il gruppo Fca ha immatricolato nei mercati dell’Unione europea, dell’Efta e del Regno Unito 27.326 auto, il 74,4% in meno rispetto a marzo 2019. Nel trimestre il gruppo ha venduto 170.327 vetture, con un calo del 34,5%.

Di «effetto devastante» sul mercato dell’auto in Europa dovuto all’emergenza sanitaria, parla il Centro Studi Promotor, una situazione che aggrava un rallentamento che già si era osservato nei primi due mesi dell’anno, quando però si erano contenute le perdite nel 7,2%. Il risultato peggiore, viene osservato da Promotor, si è registrato in Italia, primo paese a dichiarare l’emergenza (-85,4%). Non molto meglio hanno fatto Francia e Spagna, dove il calo è stato del 72,2% e del 69,3%. Pesante, ma più contenuto, l’impatto sulla Germania (-37,7%) e sul Regno Unito (-44,4%).

Anche se previsto, il crollo delle immatricolazioni è un vero shock per il mercato, afferma Promotor. «Facile prevedere che fino a quando non verranno allentate le misure di protezione contro il coronavirus, i dati possono soltanto peggiorare rispetto al devastante risultato di marzo».

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: esperti internazionali presto in Cina

Il capo delle emergenze dell’Organizzazione mondiale della sanità, Mike Ryan, ha fatto sapere che gli esperti internazionali torneranno in Cina «il prima possibile» per continuare…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi

Violenza sulle donne, da gennaio a ottobre in Italia ci sono stati 91 femminicidi. A riferirlo è un rapporto dell’Eures, sottolineando che, nello stesso periodo…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gualtieri: «Rinvio tasso per tutte le imprese con perdite»

«Il governo si appresta a varare grazie allo scostamento da 8 miliardi nuove misure a partire dal rinvio delle nuove scadenze tributarie per i settori…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «La ripresa nel 2021 sarà più lenta del previsto»

«La ripresa nel 2021 sarà verosimilmente più lenta del previsto. Nel quarto trimestre 2020, è plausibile una flessione del Pil anche se più contenuta rispetto…

24 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia