Fonti Ue: «Vertice non deciderà su Recovery fund» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fonti Ue: «Vertice non deciderà su Recovery fund»

Fonti Ue hanno reso noto all’Ansa che la riunione in «videoconferenza del Consiglio europeo di giovedì dovrà appoggiare la decisione presa dall’Eurogruppo su un piano per la ripresa da 540 miliardi di euro, ma non darà tutte risposte sui numeri del prossimo bilancio Ue o su quali strumenti innovativi saranno messi in campo per dare una risposta, come il Recovery fund o i coronabond, tutto questo è un processo in corso, e tali strumenti non saranno discussi in questo vertice».«Questo è il quarto vertice dei leader in videoconferenza, e sicuramente non sarà l’ultimo. La decisione dell’Eurogruppo è stata un passo avanti enorme per tutti, e c’è bisogno di appoggiarla politicamente il prima possibile», aggiungo le fonti.

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia