Mercato del lavoro, giovani in affanno (soprattutto in Italia) | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato del lavoro, giovani in affanno (soprattutto in Italia)

Il nostro «è uno dei pochi paesi Ocse in cui il tasso di disoccupazione giovanile è rimasto vicino al suo livello massimo per tutta la primavera del 2021»

di Redazione

Non è passato certo inosservato il recente “allarme” dell’Ocse sulla disoccupazione giovanile. Che in Italia «è salito ulteriormente da un livello già molto alto di 28,7%, raggiungendo il 33,8% nel gennaio 2021». Soprattutto, l’Italia «è uno dei pochi paesi Ocse in cui il tasso di disoccupazione giovanile è rimasto vicino al suo livello massimo per tutta la primavera del 2021».

Nel confronto, a livello Ocse, il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato dall’11,4% fino ad un picco del 19%, raggiunto già ad aprile 2020, per poi scendere al 15% ad aprile 2021. Ad ogni modo, già a marzo 2021, in Italia si era osservato il livello più elevato nell’area Ocse dopo quello della Spagna, dove il tasso di giovani in cerca di occupazione risultava pari al 37,7%.    

In generale, un po’ tutte le classi di età hanno messo in luce segnali di sofferenza durante l’anno dell’emergenza sanitaria e della conseguente crisi economica. Una lieve inversione di tendenza si è rilevata però a maggio, quando l’Istat ha registrato il tasso di disoccupazione in calo al 10,5% (-0,1 punti) e tra i giovani al 31,7% (-1,1 punti).

A livello globale sono 114 milioni i posti di lavori andati in fumo a causa della pandemia. E fin qui solo pochi paesi hanno recuperato, o sono prossimi a farlo, i livelli occupazionali precedenti l’emergenza. Tra questi la Nuova Zelanda, l’Australia, il Giappone, la Polonia, la Germania, la Grecia e la Corea del Sud. In Italia il tasso di occupazione ritornerà sui valori pre-crisi legata nella seconda metà del 2022, prima della media Ocse e in linea con la Francia.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms-Ecdc: «Variante Delta dominante in gran parte dell’Europa»

La variante Delta della Sars-CoV-2 «si sta diffondendo rapidamente in tutta Europa ed è ora diventata il ceppo dominante in gran parte della regione». Lo sostengono…

23 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Italia, l’indice Rt sopra quota 1 per la prima volta dal 26 marzo

In Italia, l’indice Rt si è attestato a 1,26, in crescita rispetto allo 0,91 della scorsa settimana. È quanto emerge dalla cabina di regia per…

23 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 192,7 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 192.735.392. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

23 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Xi Jinping in Tibet promette «una nuova era»

«Una nuova era» e «un nuovo capitolo di stabilità duratura e di sviluppo di alta qualità per la regione»: è quanto ha voluto assicurare il…

23 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia