Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo. Secondo la Cedu, «esiste il forte sospetto che Andrey Lugovoy e Dmitriy Kovtun, gli uomini che hanno avvelenato Litvinenko, abbiano agito in qualità di agenti del governo russo». «Il governo russo non ha fornito alcuna altra spiegazione soddisfacente e convincente degli eventi o capace di invalidare i risultati dell’inchiesta condotta dal Regno Unito», ha aggiunto la Corte europea dei diritti umani, che ha condannato la Russia anche per non aver condotto un’inchiesta sul suo territorio in grado di far luce sui fatti e per non aver collaborato con Strasburgo durante la procedura. La sentenza stabilisce inoltre che Mosca dovrà versare 100 mila euro per danni morali alla moglie di Litvinenko e altri 22 mila e 500 per le spese legali.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti: è morto l’ex segretario di Stato Colin Powell

L’ex segretario di Stato statunitense Colin Powell è morto, a causa di complicazioni dovute la COVID-19. Powell, che aveva 84 anni, è stato il primo…

18 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

India, almeno 25 vittime per piogge torrenziali

Sono almeno 25 le vittime causate dalle piogge torrenziali che hanno colpito il sud-ovest dell’India, provocando smottamenti di terreno e inondazioni.…

18 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, 45mila nuovi contagi in Gran Bretagna

Nuovo balzo di contagi in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 45.100 nuovi casi di coronavirus. I morti sono 57.…

18 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 104 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 104 punti.…

18 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia