Istat: “Export extra Ue ad agosto in calo del 5% su base mensile ma in aumento del 15,7% su base annuale” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “Export extra Ue ad agosto in calo del 5% su base mensile ma in aumento del 15,7% su base annuale”

“Ad agosto 2021 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue27, un calo congiunturale per le esportazioni (-5,0%) e un aumento per le importazioni (+6,5%). La flessione su base mensile dell’export è determinata dal calo delle vendite di beni strumentali (-19,8%) e di energia (-17,6%) mentre sono in aumento quelle di beni intermedi (+10,8%), beni di consumo durevoli (+1,3%) e non durevoli (+3,2%). Dal lato dell’import, la crescita congiunturale interessa tutti i raggruppamenti, a esclusione dell’energia (-4,9%). Nel trimestre giugno-agosto 2021, rispetto al precedente, l’export aumenta del 3,1%, per effetto soprattutto delle maggiori vendite di beni strumentali (+5,7%) e beni intermedi (+4,0%). Nello stesso periodo, l’import registra un incremento congiunturale del 6,7%, cui contribuiscono in particolare i forti aumenti degli acquisti di beni di consumo durevoli (+18,4%) e beni intermedi (+13,1%). Ad agosto 2021, l’export aumenta su base annua del 15,7%. L’aumento, generalizzato, è particolarmente elevato per energia (+80,6%). L’import segna una crescita tendenziale ancora più sostenuta (+39,9%), con incrementi per tutti i raggruppamenti, i più marcati per energia (+88,5%), beni di consumo durevoli (+50,7%) e beni intermedi (+50,0%). La stima del saldo commerciale ad agosto 2021 è pari a +1.583 milioni, in calo rispetto ad agosto 2020 (+3.581). Diminuisce anche l’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici (da +5.231 milioni per agosto 2020 a +4.719 milioni per agosto 2021). Ad agosto 2021 l’export segna forti aumenti su base annua verso quasi tutti i principali paesi partner extra Ue27; gli aumenti più ampi riguardano paesi MERCOSUR (+45,8%), Stati Uniti (+16,9%), paesi OPEC (+16,4%), Turchia (+14,4%) e Cina (+13,1%). Diminuiscono le vendite verso paesi ASEAN (-4,7%), Giappone (-3,3%) e Svizzera (-1,3%). Gli acquisti da Russia (+107,0%), India (+87,3%), Turchia (+51,0%), Cina (+42,5%) e paesi OPEC (+37,4%), registrano incrementi tendenziali particolarmente ampi. Solo le importazioni dal Regno Unito risultano in calo (-9,9%)”. Lo ha reso noto l’Istat nel comunicato sul proprio sito.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: a livello globale, le persone contagiate hanno superato i 244,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 244.672.417. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

27 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Figliuolo: «Stiamo riscoprendo la normalità grazie ai vaccini»

«Stiamo riscoprendo la normalità grazie all’effetto di una campagna vaccinale senza precedenti, che ha portato in pochi mesi proteggere oltre 46,5 milioni di italiani, che…

27 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pechino: «Taiwan non ha diritto di partecipare all’Onu»

Nonostante l’uso di toni concilianti al momento opportuno, il rapporto di Pechino con il resto del mondo occidentale sembra farsi sempre più complicato. Al di…

27 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Polonia, Corte UE infligge multa da un milione di euro al giorno

La Corte di giustizia dell’UE ha condannato la Polonia a pagare alla Commissione europea una penalità giornaliera pari a un milione di euro per non…

27 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia