L’impatto dell’emergenza sanitaria sulle casse dello Stato | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’impatto dell’emergenza sanitaria sulle casse dello Stato

Su finanza pubblica un “peso” da 218 miliardi, di cui 139 legati alle uscite straordinarie. L’analisi di Unimpresa

di Redazione

Se si sommano le uscite straordinarie, necessarie per garantire gli aiuti economici alle imprese, ai lavoratori e alle famiglie, alla riduzione delle entrate tributarie legate alla crisi economica dovuta alla pandemia, l’emergenza sanitaria è costata oltre duecento miliardi di euro alle casse dello Stato. È quanto emerge dai conti fatti dal Centro Studi Unimpresa per stimare l’impatto della pandemia di coronavirus sulla finanza pubblica. 

Secondo l’indagine, il conto finale, spalmato sul triennio 2020-2022, di tutte le misure decise da Palazzo Chigi ammonta a 218 miliardi, di cui 139 miliardi di euro sono legati alle uscite straordinarie e 79 miliardi ai minori incassi fiscali. L’analisi del Centro studi, spiega Unimpresa, «prende in considerazione gli effetti finanziari delle misure adottate nel 2020 con i decreti legge n. 18, n.  23 (cosiddetto “liquidità”), n. 34 (“rilancio”), n. 104 (“agosto”), n. 137 (“ristori”) e n. 149, 157, 157 (rispettivamente “ristori bis”, “ristori ter”, “ristori quater”)», ovvero gli otto provvedimenti legislativi con i quali il governo ha cercato di far fronte, durante lo scorso anno alle conseguenze economiche della crisi sanitaria. 

Snocciolando le cifre, l’associazione di categoria spiega, più nel dettaglio, che le misure inoltrate con quegli otto decreti d’urgenza pesano per 126,5 miliardi sul bilancio statale del 2020, per 51,9 miliardi su quello del 2021 e per 40,2 miliardi su quello del 2022. 

Sul bilancio 2020 l’effetto è legato a 100,7 miliardi di uscite straordinarie (84,7 miliardi di spesa corrente e 15,9 miliardi di investimenti) e 25,7 miliardi di minori entrate; sul bilancio 2021 il conto finale è prodotto da 27,9 miliardi di spese straordinarie (18,7 miliardi di spesa corrente e 9,1 miliardi di investimenti) e da 24,1 miliardi di minori entrate; sul bilancio 2022 il conto finale è invece il risultato di 10,5 miliardi di spese straordinarie (7,7 miliardi di spesa corrente e 2,7 miliardi di investimenti) e di 29,7 miliardi di minori entrate.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la Bce ha alzato i tassi di interesse di mezzo punto percentuale

La BCE, la Banca centrale europea, ha alzato i tassi d’interesse di mezzo punto percentuale, portando il tasso sui rifinanziamenti principali al 3%, quello sui…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Lavrov: «Tutta la Nato combatte contro la Russia»

«Tutta la Nato combatte contro di noi». Così il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, intervenendo nel corso di un’intervista rilasciata a Ria Novosti. Secondo…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Von der Leyen: « Putin combatte per negare un futuro all’Ucraina ma invece rischia il futuro della Russia»

«Combattete non solo per voi, perché a rischio c’è la libertà, ci troviamo davanti a una lotta fra democrazie e regimi autoritari: Putin combatte per…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti-Filippine, accordo per accesso Usa a quattro basi militari

L’alleanza Stati Uniti-Filippine «rende le nostre democrazie più sicure e aiuta a sostenere un Indo-Pacifico libero e aperto». Lo ha affermato il segretario alla Difesa…

2 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia