Lavoro: crescono gli occupati a ottobre, ma solo tra gli uomini | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro: crescono gli occupati a ottobre, ma solo tra gli uomini

L’aumento coinvolge i dipendenti, le persone tra i 15-24 anni e gli ultra 50enni. Il tasso di occupazione sale al 58,6%

di Redazione

Nel mese di ottobre 2021, rispetto al mese precedente, crescono secondo le stime dell’Istat sia gli occupati sia i disoccupati mentre diminuiscono gli inattivi. L’aumento dell’occupazione (+0,2%, pari a +35mila unità), che ha riguardato solamente gli uomini, coinvolge i dipendenti, le persone tra i 15-24 anni e gli ultra 50enni. Il tasso di occupazione sale al 58,6% (+0,1 punti). La crescita del numero di persone in cerca di lavoro (+2,2%, pari a +51 mila unità rispetto a settembre), osservata sia per gli uomini sia per le donne, coinvolge chi ha più di 24 anni. Il tasso di disoccupazione sale al 9,4% (+0,2 punti), nonostante tra i giovani scenda al 28,2% (-1,4 punti).

La diminuzione del numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni, registrata a ottobre rispetto al mese precedente (-0,6%, pari a -79 mila unità), è generalizzata sia per sesso sia per classe d’età. Il tasso di inattività scende al 35,2% (-0,2 punti). Confrontando il trimestre agosto-ottobre 2021 con quello precedente (maggio-luglio), si osserva un livello di occupazione più elevato dello 0,2%, con un aumento di 42 mila unità.

La crescita dell’occupazione registrata nel confronto trimestrale si associa alla diminuzione delle persone in cerca di occupazione (-2,1%, pari a -49 mila unità) e degli inattivi (-0,2%, pari a -33 mila unità).

A seguito della ripresa dell’occupazione, osservata tra febbraio e giugno e a partire da settembre 2021, il numero di occupati è superiore a quello di ottobre 2020 dell’1,7% (+390 mila unità); variazioni ancora negative si registrano per gli indipendenti e per i lavoratori tra i 35 e i 49 anni, ma in quest’ultimo caso solo per effetto della componente demografica. Infatti, il tasso di occupazione – in aumento di 1,2 punti percentuali – sale per tutte le classi di età. Rispetto a ottobre 2020, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-5,6%, pari a -139 mila unità), sia l’ammontare degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-3,1%, pari a -425 mila), valore quest’ultimo che era aumentato in misura eccezionale all’inizio dell’emergenza sanitaria.

«Nel mese di ottobre prosegue la crescita dell’occupazione osservata a settembre, con un aumento in due mesi di oltre 140 mila occupati; rispetto a gennaio 2021, l’incremento supera i 600 mila occupati ed è dovuto esclusivamente alla ripresa del lavoro dipendente. Il tasso di occupazione è più elevato di 1,8 punti percentuali. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) il numero di occupati è inferiore di quasi 200 mila unità; il tasso di occupazione, pari al 58,6%, è più basso di 0,1 punti, quello di disoccupazione è sceso dal 9,7% al 9,4%, mentre il tasso di inattività, ora al 35,2%, è superiore di 0,4 punti».

 

Scrivi una replica

News

Regionali Sicilia, Renato Schifani ha vinto le elezioni

Il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Sicilia, Renato Schifani, ha vinto le elezioni. Con 133 sezioni scrutinate su 5.294 – le operazioni di…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia, Putin ha concesso la cittadinanza russa ad Edward Snowden

Il leader del Cremlino, Vladimir Putin, ha concesso la cittadinanza russa ad Edward Snowden, un ex collaboratore della National Security Agency statunitense, rifugiatosi in Russia…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bruxelles: «La Commissione lavora con i governi eletti dal voto nelle urne negli stati Ue»

«La Commissione lavora con i governi eletti dal voto nelle urne negli stati Ue». Così il portavoce della Commissione europea, Eric Mamer. «Speriamo di avere…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Mosca: «Errori negli sforzi di mobilitazione»

Proteste e manifestazioni – ancora nelle ultime ore nella regione russa del Daghestan –, addirittura fughe. Le immagini dei giorni scorsi provenienti dalla Russia dopo…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia