Stati Uniti, via al summit per la democrazia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, via al summit per la democrazia

Il summit per la democrazia convocato dal presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che prende il via oggi e proseguirà domani, sta già creando più di qualche imbarazzo, al netto di quelli che saranno i risultati che il vertice (virtuale) produrrà. Tanto per cominciare, un primo motivo di disagio viene provocato nelle sede istituzionali di Bruxelles a causa dell’assenza dell’Ungheria – unico paese dell’Unione europea escluso dal summit promosso da Washington –, anche se la presidente della Commissione UE, Ursula von der Leyen, prenderà parte all’incontro. Il summit serve ad affrontare diversi temi, che spaziano dalla lotta alla disinformazione alla transizione digitale, fino al finanziamento dei progetti infrastrutturali a livello mondiale. Tra gli assenti figurano inoltre Turchia, Egitto, Cuba, Russia e Cina. Per quanto riguarda la Russia, Biden ha avuto pochi giorni fa un colloquio diretto con Vladimir Putin sul dossier Ucraina. Il presidente americano, ancora nelle scorse ore, è tornato a minacciare «sanzioni mai viste» verso Mosca in caso di un attacco di quest’ultima ai danni di Kiev, che mira ad un ingresso nella Nato. Complesso anche il quadro con la Cina. Tra gli invitati al summit, sono 110 i partecipanti all’evento, c’è Taiwan. Circostanza che ha indispettito non poco Pechino. Già nelle scorse settimane, la Cina aveva dichiarato che invitare Taiwan è da ritenersi un errore, nelle ultime ore ha invece definito il summit «un pretesto per istigare il confronto» tra Stati e passerà alla storia, piuttosto, come «una manipolazione della democrazia».

 

1 Commento per “Stati Uniti, via al summit per la democrazia”

Scrivi una replica

News

Coronavirus: nell’ultima settimana ricoveri triplicati tra i bambini

Nell’ultima settimana circa 400 bambini tra i 5 e gli 11 anni sono stati ricoverati a causa del Covid-19. Il dato è triplicato rispetto ai…

24 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Wikileaks: Assange potrà fare ricorso contro l’estradizione

Julian Assange, fondatore di Wikileaks, potrà fare ricorso alla Corte Suprema britannica contro la sua estradizione negli Usa. Lo ha deciso l’Alta Corte di Giustizia…

24 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Burkina Faso: i militari hanno arrestato il presidente Kaboré

Il presidente del Burkina Faso, Faso Roch Marc Christian Kaboré, 64 anni, stato arrestato da alcuni militari che hanno fatto irruzione nella sua residenza a…

24 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Papa: “Impatto Covid su educazione e giovani”

“In questo momento, nel quale la pandemia di Covid-19 ha prodotto una crisi dai molteplici aspetti, in particolare un forte impatto sull’educazione e sui giovani, vi invito a…

24 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia