Ambiente: nove città italiane scelte dall’Ue per diventare ad impatto zero entro il 2030 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ambiente: nove città italiane scelte dall’Ue per diventare ad impatto zero entro il 2030

Nove città italiane sono state incluse in un elenco che ne comprende cento e che prenderanno parte alla missione Ue per la creazione di città intelligenti a impatto climatico zero entro il 2030. Si tratta di Bergamo, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Parma, Prato, Roma e Torino. Nel biennio 2022-2023, la missione sarà finanziata con 360 milioni di euro – i soldi provengono dal programma per la ricerca Ue, Orizzonte Europa, per avviare percorsi di innovazione verso la neutralità climatica entro il 2030) –, che dovranno essere investiti sulla mobilità, sull’efficienza energetica, sulla pianificazione urbana. Queste città saranno i «pionieri, che si prefiggono obiettivi ancora più alti» su clima e ambiente, ha commentato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, aggiungendo che «queste città ci stanno mostrando la strada per un futuro più sano le sosterremo in questo!» «Iniziamo il lavoro oggi», ha concluso. Tra le 100 città scelte, nessuna delle quali è nel Mezzogiorno italiano, alcune si trovano in Stati che non sono membri dell’Unione europea, ma sono associate comunque al programma Horizon Europe. Sono una dozzina, in tutto. Si tratta di Elbasan in Albania, Sarajevo in Bosnia Erzegovina, Reykjavík in Islanda, Eilat in Israele, Podgorica in Montenegro, Oslo, Stavenger e Trondheim in Norvegia, Istanbul e Izmir in Turchia, Bristol e Glasgow nel Regno Unito.

 

Scrivi una replica

News

Visco: «Ok rialzo tassi dall’estate, ma in maniera graduale»

«Il rischio di deflazione è alle nostre spalle. Abbiamo mantenuto i tassi di interesse ufficiali a lungo negativi, per far fronte a questi rischi, e rispondere…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Produzione nelle costruzioni ai massimi dal 2011 nel mese di marzo»

«A marzo 2022 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenti del 2,0% rispetto a febbraio 2022. Nella media del primo trimestre 2022, al…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nuove basi militari in risposta ad allargamento Nato»

«La Russia creerà nuove basi militari in risposta all’allargamento della Nato». Lo ha annunciato  il ministro della difesa russo Sergei Shoigu. Il Ministro ha evidenziato…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Von der Leyen: «Erogati 600milioni di euro di prestiti a Kiev»

«Oggi abbiamo erogato una nuova tranche di 600 milioni di euro di assistenza macrofinanziaria all’Ucraina. E arriverà: abbiamo proposto un prestito aggiuntivo di 9 miliardi…

20 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia