Regno Unito: Boris Johnson si dimette da leader del Partito conservatore, ma resterà premier fino all’autunno | T-Mag | il magazine di Tecnè

Regno Unito: Boris Johnson si dimette da leader del Partito conservatore, ma resterà premier fino all’autunno

Boris Johnson si è dimesso da leader del Partito conservatore, cedendo alle pressioni di diversi ministri e sottosegretari del suo governo che hanno lasciato i rispettivi incarichi negli ultimi giorni. Sono oltre una quarantina. Johnson resterà premier fino all’autunno, quando verrà eletto il nuovo leader del Partito conservatore, che prenderà il suo posto al numero 10 Downing Street. Fatale il caso legato alla nomina del deputato Chris Pincher a vice-coordinatore del Partito conservatore, nonostante l’accusa di molestie sessuali. Al governo dal 2019, Johnson ha affrontato diversi scandali, tra cui il cosiddetto “Partygate”, per alcune feste organizzate nella residenza del primo ministro durante il lockdown. Nelle ultime settimane poi è arrivato il segnale che gli equilibri stavano per cambiare: ad esempio, a giugno aveva vinto un voto di fiducia nei sui confronti con un margine risicato e con 148 parlamentari su 359 del suo partito che avevano votato contro di lui.

 

Scrivi una replica

News

Europa, Draghi: «Servono investimenti enormi e in poco tempo»

«I bisogni delle transizioni verde e digitale sono stimati in almeno 500 miliardi di euro l’anno, a cui vanno aggiunti la difesa, gli investimenti produttivi»,…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, avanti i negoziati per tregua e rilascio ostaggi

Una delegazione israeliana è oggi impegnata in Qatar per trovare una soluzione su tregua a Gaza e rilascio degli ostaggi ancora in mano ad Hamas,…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2024. Haley perde ancora, ma non si ritira. Domani Michigan al voto

Nonostante l’ampia sconfitta avvenuta sabato nella “sua” South Carolina, Stato che ha governato dal 2011 al 2017, Nikki Haley intende proseguire la campagna elettorale. Mentre…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

UE a Mosca: «Ritirare accuse a Oleg Orlov»

«L’eminente difensore dei diritti umani e copresidente del Memorial, Oleg Orlov, è sotto processo a Mosca, accusato di “screditare” l’esercito russo. Nulla può screditare questo…

26 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia