Uccisione al-Zawahri, Biden: «Giustizia è fatta» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Uccisione al-Zawahri, Biden: «Giustizia è fatta»

«Giustizia è stata fatta». Con queste parole Joe Biden ha annunciato l’uccisione del numero uno di al Qaida, dopo Osama Bin Laden, Ayman al-Zawahri, colui che è sempre stato considerato la “mente” dietro gli attacchi dell’11 settembre. Il presidente, in isolamento a causa del Covid, ha parlato dal balcone della Casa Bianca. Si è trattata, ha sottolineato Biden, di un’operazione di precisione e di successo che conferma la determinazione americana contro il terrorismo. Il leader di al Qaida è stato ucciso nella notte tra sabato 30 luglio e domenica 31 luglio (alle 21.48 del 30 luglio a Washington). L’operazione è stata condotta dalla Cia con un drone da cui sono stati lanciati due missili Hellfire. al-Zawahri era sul balcone di una casa nel centro di Kabul quando è stato colpito e ucciso. Nessuno della famiglia o civile è rimasto coinvolto. «Non importa quanto tempo serve o dove vi nascondete, se siete una minaccia gli Stati Uniti vi troveranno», ha aggiunto Biden. «Quando ho messo fine alla missione militare americane in Afghanistan quasi un anno fa – ha poi spiegato il presidente statunitense –, ho deciso che gli Stati Uniti non avevano più bisogno di avere uomini in Afghanistan. In quel momento ho promesso agli americani che avremmo continuato a condurre efficaci operazioni antiterrorismo in Afghanistan. Lo abbiamo fatto». 

 

Scrivi una replica

News

Pnrr, Meloni: «Alla sinistra rispondiamo con i fatti»

«Ai catastrofismi di sinistra abbiamo risposto con fatti e risultati». Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, commenta così la valutazione di medio termine sul Pnrr,…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tajani: «Non siamo in guerra con Mosca, ma non deve vincere»

«Noi lavoriamo per la pace e impedire che ci sia una vittoria della Russia, noi vogliamo una pace giusta che significa il rispetto del diritto…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Caso Assange, attesa per la decisione dei giudici su estradizione

C’è da attendere ancora un po’ prima di conoscere la decisione dei giudici sulla richiesta di estradizione dal Regno Unito agli Usa del cofondatore di…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Guerra a Gaza, Hamas: «Presto possibili progressi nei negoziati»

Progressi nei negoziati sul cessate il fuoco e la liberazione degli ostaggi potrebbero esserci presto. A sostenerlo è stato Musa Abu Marzouk, numero due dell’ufficio…

22 Feb 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia