Industria: fatturato in calo dello 0,2% a giugno | T-Mag | il magazine di Tecnè

Industria: fatturato in calo dello 0,2% a giugno

Ma sull’anno è +18%. Nel secondo trimestre 2022 quello dei servizi registra una crescita: il livello complessivo è superiore al periodo pre-pandemico del quarto trimestre 2019

di Redazione

A giugno, l’Istat stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, diminuisca dello 0,2% in termini congiunturali, sintesi di una contenuta flessione su entrambi i mercati (-0,3% sul mercato interno e -0,1% su quello estero). Nel secondo trimestre 2022 l’indice complessivo è cresciuto del 6,2% rispetto al trimestre precedente (+6,2% sul mercato interno e +6,1% su quello estero).

Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, prosegue l’Istat, a giugno gli indici destagionalizzati del fatturato segnano aumenti congiunturali per l’energia (+3,4%) e per i beni di consumo (+0,5%) mentre si registrano flessioni per i beni strumentali (-1,7%) e per i beni intermedi (-0,6%). Corretto per gli effetti di calendario, il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 18%, con incrementi del 19,1% sul mercato interno e del 15,7% su quello estero. I giorni lavorativi sono stati 21 come a giugno 2021.

Per quanto riguarda gli indici corretti per gli effetti di calendario riferiti ai raggruppamenti principali di industrie, si registrano marcati incrementi tendenziali per l’energia (+68,4%), per i beni intermedi (+23%) e per i beni di consumo (+14,4%), più contenuti per i beni strumentali (+5,1%). Tutti i settori di attività economica mostrano una crescita in termini tendenziali, ad eccezione dei mezzi di trasporto.

Con riferimento al settore manifatturiero, a giugno si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato in volume registri un calo in termini congiunturali (-1,6%). Corretto per gli effetti di calendario, il volume del fatturato per il comparto manifatturiero cresce in termini tendenziali dell’1,6%, registrando un incremento molto più contenuto di quello in valore (+17,3%).

Per quanto riguarda invece il fatturato dei servizi nel secondo trimestre 2022, l’Istat registra una crescita dell’indice destagionalizzato del 3,5% rispetto al trimestre precedente, mentre l’indice generale grezzo fa osservare un aumento, in termini tendenziali, del 17%. Il livello complessivo dell’indice nel periodo considerato è ben superiore a quello pre-pandemico del quarto trimestre 2019, tuttavia si evidenziano forti differenziazioni settoriali.

Nel secondo trimestre 2022 si evidenzia una crescita congiunturale in tutti i settori, aggiunge l’Istat. Gli incrementi maggiori si registrano per il Trasporto e magazzinaggio (+6%) e per il Commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli (+3,8%). Aumenti più contenuti si hanno per le Agenzie di viaggio e i servizi di supporto alle imprese (+2,1%), per le Attività professionali, scientifiche e tecniche (+2%), per i Servizi di informazione e comunicazione (+1,1%) e per le Attività dei servizi di alloggio e ristorazione (+0,5%).

L’indice del fatturato dei servizi nel secondo trimestre 2022 registra variazioni tendenziali positive in tutti i settori. Aumenti consistenti contraddistinguono le Attività dei servizi di alloggio e ristorazione, con una crescita del 92,3%, il Trasporto e magazzinaggio (+27,7%), le Agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (+15,6%) e il Commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli (+12,9%). L’incremento è più contenuto per le Attività professionali, scientifiche e tecniche (+8,4%) e per i Servizi di informazione e comunicazione (+4,7%).

 

Scrivi una replica

News

La Commissione europea apre procedura d’infrazione su deficit per Italia, Francia e altri cinque paesi

La Commissione europea ha aperto una procedura per deficit eccessivo per Italia, Francia, Belgio, Ungheria, Malta, Polonia e Slovacchia. «Dopo i passaggi previsti, verranno proposte…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Evitare fratture su nomine vertici UE»

«La composizione dei vertici europei deve evitare fratture», dato che l’Europa ha davanti a sé «sfide da affrontare velocemente». A sostenerlo il presidente della Repubblica,…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Rispetto del voto, ma UE ha valori irrinunciabili»

«La coscienza democratica impone di rispettare sempre il voto degli elettori. Ma è importante ricordare che vi è un carattere irrinunciabile dell’UE nato da un…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Maturità 2024, al via la prima prova in tutta Italia

Sono iniziati questa mattina, mercoledì 19 giugno, alle 8,30, gli esami di Maturità 2024. La prima prova prevede la scrittura di un tema su sette…

19 Giu 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia