Ucraina, Mosca: «Errori negli sforzi di mobilitazione» | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ucraina, Mosca: «Errori negli sforzi di mobilitazione»

Proteste e manifestazioni – ancora nelle ultime ore nella regione russa del Daghestan –, addirittura fughe. Le immagini dei giorni scorsi provenienti dalla Russia dopo l’annuncio del presidente Vladimir Putin della mobilitazione parziale hanno ora indotto il Cremlino, attraverso il portavoce Dmitrij Peskov, ad ammettere «errori» negli sforzi di mobilitazione, mentre non è stata presa «alcuna decisione», al momento, sulla chiusura dei confini. Secondo l’osservatorio russo sui diritti umani, Ovd-Info, sono 2.353 i manifestanti arrestati durante le proteste contro la mobilitazione dal 21 al 25 settembre. Il numero comprende sia le persone ancora detenute che quelle già rilasciate dalla polizia russa. Quanto ai referendum nel Donbass, che le autorità ucraine hanno già fatto sapere di non accettare i risultati, il portavoce del Cremlino ha poi riferito che la data dell’adesione ufficiale delle nuove regioni alla Russia sarà annunciata a tempo debito e che «questo sarà preceduto da una certa procedura legata ai nostri legislatori». L’idea di arrivare ad un accordo di pace tra Mosca e Kiev rimane ad ora una prospettiva lontana, ma il ministro degli Esteri della Turchia, Mevlut Cavusoglu, citato dall’agenzia russa Tass, ha riferito che Putin avrebbe aperto, durante i colloqui di Samarcanda dei giorni scorsi con l’omologo turco Erdogan, alla possibilità di un ritorno ai negoziati con l’Ucraina. Ma la posizione russa nei confronti dellìOccidente resta la medesima. «L’Occidente deve rispettare la Russia», ha infatti dichiarato Putin, incontrando il presidente bielorusso, Aleksandr Lukashenko, in visita a Mosca.

 

Scrivi una replica

News

Mar Rosso, Bankitalia: «Effetto limitato sull’inflazione»

Secondo la Banca d’Italia «i rischi che il recente aumento dei costi di trasporto marittimo si traduca in forti pressioni inflattive in Europa appaiono al…

19 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, Giorgetti: «Lavoriamo per stabilità debito»

Riferendosi alle raccomandazioni fatte dal Fondo Monetario Internazionale all’Italia, riguardo la non sostenibilità dei conti pubblici e «la necessità di generare un aggiustamento credibile», il…

19 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

Medio Oriente, Israele ha attaccato l’Iran: colpita una base militare a Isfahan

Israele avrebbe risposto all’attacco dell’Iran, realizzato tra sabato e domenica con il lancio di centinaia di droni e missili, lanciati per la prima volta dal…

19 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »

India, al via le elezioni: lunghe file ai seggi

Al via dalle 7, ora locale, alle elezioni indiane per il rinnovo della Lok Sabha, la Camera bassa del parlamento indiano, che determinerà il prossimo…

19 Apr 2024 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia